Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il pedone scende dal marciapiede senza guardare e fa danni (alla ciclista)

La scorsa settimana Il Pupo Alpinista e Jess, soprannominata “la Roccia”, vista la sua determinazione, hanno deciso di andare in bicicletta a Milano, fino a Piazza del Duomo, seguendo il percorso del Naviglio.

Un percorso complessivo di 70 km. della durata complessiva di circa 3 ore, ferite permettendo… 😦

L’altra sera è passato Il Pupo Alpinista e mi raccontava che è stato un percorso piacevole, ma una volta giunti nelle vicinanza della Darsena è successo il fattaccio.

Mentre transitavano sulla strada, un pedone è sbucato all’improvviso, senza guardare, ed ha tagliato la strada a Jess che nel tentativo di evitarlo è finita con la ruota anteriore nella rotaia del tram e si è letteralmente capottata, con l’aggravante che la bicicletta le è caduta addosso ed i denti della corona le sono entrati nel polpaccio.

11652062_10207099114986283_381385364_n

E’ quindi inziata una copiosa perdita di sangue, senza contare che Jess è caduta sulla strada, ed anche se fortunatamente non c’erano macchine, era in arrivo il tram …

Il Pupo Alpinista l’ha letteralmente tolta dalla strada, cercando poi di capire da dove uscisse tutto quel sangue.

Secondo voi tutto questo trambusto poteva passare inosservato a chi era nei pressi?

Sicuramente no, tuttavia il pedone si è eclissato.

vergogna

Ma il senso civico è ancora presente nelle persone ed infatti una persona è subito accorsa offrendosi di andare in una farmacia lì vicino ad acquistare il necessario per una prima medicazione ed un’altra, arrivata subito dopo, è andata a prendere del ghiaccio da applicare sulla gamba.

applausi

Entrambi poi sono rimasti accanto a loro finchè la situazione non si è normalizzata. Jess la Roccia, ha quindi deciso che essendo così vicini alla meta tanto valeva andare fino alla fine ed eccoli qui, entrambi sorridenti e lei con la gamba fasciata. 😉

11222899_10204568087303498_1709500723850131095_n

Scendere dal marciapiede senza guardare ha causato un danno immediato, che poteva anche finire peggio se dietro a Jess la Roccia ci fosse stata un’auto, ma ha in ogni caso avuto degli strascichi.

Per prudenza, una volta rientrata a casa, il padre di Jes ha chiamato la Guardia Medica per informarsi sul da farsi e visto che si parlava di una ferita causata da un pezzo metallico, unto e sporco, hanno consigliato il richiamo dell’antitetanica ed una breve terapia con antibiotici.

Ecco, cretino di un pedone, cosa significa camminare con la testa nelle nuvole, concentrato solo su te stesso…

E se si eclissa il pedone che fa cadere un ciclista, non meravigliamoci poi se scappano quelli in auto che investono pedoni come ciclisti e via dicendo…

 

 

 

6 commenti su “Il pedone scende dal marciapiede senza guardare e fa danni (alla ciclista)

  1. paoblog
    3 luglio 2015

    tranquillo, vero che è il Pupo Alpinista a rispondermi, ma Jess è stata soprannominata La Roccia non per niente… 😀

  2. IlPrincipeBrutto
    3 luglio 2015

    Ringrazio ancora una volta, anche perche’ so per esperienza che parlare di un fatto del genere non e’ facile, specie se non e’ passato molto tempo.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe

  3. paoblog
    3 luglio 2015

    domandare è lecito, rispondere è cortesia… 😉

    allora io ho inteso che tu volessi sapere la distanza dalle auto parcheggiate ovvero se Jess ad esempio un’auto avesse spalancato la porta l’avrebbe oltremodo stesa?

    questa la risposta del Pupo Alpinista: “Assolutamente si, a noi di sicuro; su quella strada passavano a malapena due auto!”

  4. IlPrincipeBrutto
    3 luglio 2015

    Mi interessava sapere anche la distanza dalle auto (l’incidente mi ricorda quello tragico di Genova, di cui si era parlato a suo tempo), ma non voglio rompere oltremodo.
    Ringrazio.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.

  5. paoblog
    3 luglio 2015

    Ho chiesto al Pupo Alpinista che mi ha detto che: “Il pedone è sbucato dalle auto..”

  6. IlPrincipeBrutto
    3 luglio 2015

    Giusto per amore della casistica, qual’era la posizione su strada della ciclista nel momento i cui il pedone le si e’ parato davanti? c’erano auto posteggiate?
    Grazie.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: