Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Droni sulle scuole italiane per mappare l’amianto

Notizia interessante se non fosse che la mappatura serve a poco se poi non si procede alla messa in sicurezza e/o rimozionie dell’amianto.

Ed infatti nell’articolo si legge anche che:

Il Programma nazionale di bonifica dei Siti di Interesse Nazionale conta 75 mila ettari di territorio in cui è accertata la presenza di materiale in cemento amianto, e il Ministero dell’Ambiente riporta oltre 44mila siti contaminati di cui 2.236 bonificati e 41.350 ancora da bonificare.

Ma non solo:

le stime non sono complete: solo 10 regioni hanno concluso il censimento e la mappatura dei siti contaminati, la Calabria non ha mai inviato il report annuale e altre cinque regioni (Marche, Abruzzo, Molise, Puglia e Basilicata) non hanno fornito i dati del 2014.

Leggi anche: C’era una volta un piano nazionale per l’amianto

amianto

Il governo manda i droni per mappare le scuole del nostro Paese in cui ancora si annida l’amianto.

Il programma, frutto di un protocollo di intesa siglato oggi tra la Presidenza del Consiglio e il Ministero dell’Ambiente, è volto a facilitare la progettazione e realizzazione dei futuri interventi di bonifica.

I droni saranno dotati di telecamere ad alta risoluzione, tramite cui catturare le immagini delle coperture degli edifici per organizzare una mappatura completa.

Sorgente: Droni sulle scuole italiane per mappare l’amianto

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 giugno 2016 da in Ambiente & Ecologia, Leggo & Pubblico con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: