Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Diamanti in banca: un cattivo investimento

Negli ultimi tempi succede con meno frequenza, ma fino ad un paio di anni fa ricevevo in azienda telefonate da fantomatiche società di investimento svizzere che offrivano investimenti in diamanti e/o oro, come se (disponibilità economica reale a parte…) uno potesse dare migliaia di € al primo che telefona con la promessa di rendimenti superiori a quello che offre il mercato ed in questo caso Madoff ed il truffatore dei Parioli dovrebbero insegnare qualcosa… ma sappiamo che non è così…

diamanti

In tempi di magra per gli investimenti tradizionali in titoli di Stato e obbligazioni, gli istituti di credito hanno individuato il diamante come bene rifugio, come possibilità di investimento da proporre ai clienti.

A denunciare il fenomeno era stato Report, il programma di Rai Tre, con un’inchiesta andata in onda lo scorso ottobre.

Lo diciamo subito: non è un buon affare. Troppe incognite e un circuito chiuso che non guarda al mercato.

Le principali banche italiane hanno fatto accordi commerciali con tre grosse società che vendono i diamanti (come risulta dai siti delle società stesse):

  • DLB – Diamond Love Bond (Ubi banca);
  • DPI – Diamond Private Investment (Intesa Sanpaolo, Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, 50 banche di credito cooperativo, Widiba…);
  • IDB – Intermarket Diamond Business (Unicredit, Banco Popolare, Carige, Banca popolare di Bari).

Ma come si investe in diamanti?

Allo sportello viene proposto come investimento sicuro, redditizio ed esentasse, ma a lungo termine.

Peccato che vendere la pietra quando si ha bisogno di liquidità non è semplice come viene prospettato: il prezzo a cui viene venduta al cliente è almeno il doppio dei valori di mercato e le commissioni di uscita sono piuttosto salate.

Il sistema funziona finché la banca trova un altro cliente a cui rivendere il diamante a quel prezzo gonfiato. Quindi, nel circuito chiuso che si viene a creare.

Ma chi ci dà la certezza che questo sarà possibile tra 10-20 anni cioè, al termine del tempo consigliato dalla banca e dalle società per l’investimento?

Nessuno. La bolla potrebbe scoppiare e le perdite potrebbero essere consistenti.

Per capire meglio i meccanismi di vendita, nel novembre scorso, ci siamo presentati allo sportello di quattro grandi banche (Banca Popolare di Lodi (Banco Popolare), Intesa San Paolo, Banco di Brescia (Ubi Banca), Unicredit) come clienti interessati all’acquisto di diamanti.

I consulenti ci mostrano sempre un grafico in cui si vede la curva delle quotazioni dei diamanti in crescita costante: sono però le quotazioni preparate dalla società stessa che vende i diamanti tramite la banca, pubblicate su Il Sole24Ore ogni tre mesi in uno spazio pubblicitario.

Dando un’occhiata alle vere quotazioni internazionali, si può capire che il valore ha un andamento ben più volatile e che ci sono anche discese e picchi.

Convinti di fare un buon affare, ci informiamo su come liquidare l’investimento. Chi ricompra il diamante quando voglio recuperare i soldi e realizzare il guadagno?

La banca tranquillizza il cliente, dicendo che il diamante verrà riacquistato dalla società a cui si appoggia per la vendita e sorvola sul punto più importante: le commissioni da versare all’uscita….

continua la lettura qui: Diamanti in banca: un cattivo investimento

Annunci

Un commento su “Diamanti in banca: un cattivo investimento

  1. £@
    12 gennaio 2017

    Questo è il servizio di Report RaiTre ( http://www.report.rai.it/dl/Report/puntata/ContentItem-3bfa7b8f-c813-4530-abaa-597c103d320a.html )

    In effetti io però non capisco… Eppure pure io a suo tempo ci provai… e con fortuna non ci riuscii.
    Perchè una persona “sana di mente” dovrebbe rivolgersi alla propria banca per acquistare dei diamanti?
    Và bene che sarebbe un -bene rifugio- come si faceva per l’oro.. ma forse è meglio rivolgersi ad un gioielliere… no?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: