Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

“E’ vietato fotografare” per cui l’italiota prima fotografa e poi protesta

Al di là della volgarità degli autoscatti erotici, si conferma che l’italiota alla scritta “E’ vietato fotografare” risponde … fotografando.

Divieto, peraltro, del quale erano ben consapevoli visto che: “Le ragazze hanno attaccato discorso con un addetto della sicurezza, chiedendogli il perché del divieto di fare foto.”

di Francesco Mignano

di Francesco Mignano

Leggo sul Corriere a proposito della mostra Real Bodies, in queste settimane a Milano:

Tre ragazze bolognesi, poco più che ventenni, sono state cacciate dalla mostra «Real Bodies, scopri il corpo umano» per aver violato il divieto di scattare fotografie. Non solo: i selfie delle ragazze erano decisamente osè.

real-body-biglietti

Ora le tre rischiano – comunica la direzione della mostra – una denuncia per atti osceni in luogo pubblico e vilipendio verso i cadaveri, oltre che violazione del copyright della mostra.

Il patron della mostra dichiara: «Si tratta di una decina di scatti che non si possono commentare, immagini che hanno solo la scusa della simpatia e invece sono ad alta volgarità, addirittura mimando rapporti orali o chinate davanti ai corpi plastinati, scatti sui quali non possiamo certo soprassedere..

Invece di scusarsi, le amiche bolognesi hanno continuato a ridere «con molta sfrontatezza, per nulla imbarazzate, quasi alterate. Motivi per cui non escludiamo provvedimenti», conclude la direzione.

Mi scrive poi Serena, una delle Tre Confuse, che è andata recentemente alla Mostra:

L’ingresso alla mostra avviene in questo modo: gruppi di 10 visitatori, con l‘usciere che ti spiega per filo e per segno quello che puoi e non puoi fare, ponendo molta attenzione sul fatto che non si può fotografare, filmare e possibilmente non usare il cellulare, per una questione di rispetto verso chi ha donato il suo corpo alla scienza.

Premesso questo, quando sono andata io, alla seconda sala una signora sui 50 anni fotografava a tutto spiano, quando è arrivato un addetto e le ha detto: “signora non si può fotografare”

Lei (urlando) gli ha risposto: Nessuno mi ha avvisato!

Al che lui aggiunge che: guardi che all’ingresso avvisano tutti in gruppi di dieci!

Lei un sacco di sceneggiate, con doppia figuraccia, perchè poi hanno chiamato l’usciere.

Ma sarà mai possibile?

Integro il racconto di Serena con un’altra perla, letta su Il Giorno:

Lite tra alcune famiglie e il personale della mostra “Real Bodies, scopri il corpo umano” a Lambrate. La causa sarebbe riconducibile al divieto di accesso alla mostra ai passeggini.

L’episodio è avvenuto giovedì 29 dicembre quando le tre famiglie, dopo aver pagato il biglietto e nonostante i divieti, hanno attraversato la reception spingendo i passeggini con i bimbi a bordo, venendo bloccate nell’atrio.

“Le mamme non volevano sentire ragioni – raccontano gli organizzatori – e insistevano per entrare lo stesso spingendo i passeggini senza svegliare i bambini”, nonostante sia prevista la fornitura di marsupi.

Dopo tentativi di ostruire il passaggio con i passeggini messi di traverso, insulti allo staff accusato d’incompetenza e plateali gesti di stizza, una mamma col bimbo in braccio che piangeva ha spinto il passeggino contro il piedistallo del plastinato ispirato al disegno del Vitruviano di Leonardo Da Vinci, sganciandolo dei supporti e mettendo a rischio la stabilità e quindi l’integrità dell’opera.

Ricordiamo che si tratta di 3 coppie di genitori che in teoria dovrebbero educare i figli….

Annunci

Un commento su ““E’ vietato fotografare” per cui l’italiota prima fotografa e poi protesta

  1. trincio
    2 marzo 2017

    Ammessa la sconfitta dell’intelligenza, sconsolati ed impotenti di fronte al nuovo modo di porsi sfrontato ed imbarazzante delle tre giovani, il tema del divieto di fotografare (senza flash) rappresenta il vecchio, il mondo antico: quando le macchine fotografiche saranno talmente miniaturizzate da poter essere integrate nei nostri stessi occhi, paradossalmente occorrerà imporre il divieto di guardare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: