Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Gli agenti non vedono le infrazioni, ma chi fa le infrazioni se ne frega degli agenti…

Ieri nella trafficata via M. Gioia ecco una VW Golf parcheggiata nei pressi di un semaforo (quindi sulla carreggiata) e va da sè che ostacolava lo scorrere del traffico e tanto più di quelli che dovevano svoltare a destra e che erano costretti a spostarsi al centro.

Considerando poi che quando svolti ti trovi davanti il flusso dei pedoni che attraversano (ed alle 17.30 ce ne sono molti) ecco che basta poco per bloccare tutti gli altri che seguono, poi scatta il rosso e via dicendo.

Naturalmente il tipo, che peraltro era seduto in auto, noncurante di tutto e tutti, aveva le 4 frecce d’ordinanza visto che si sa che così facendo si è autorizzati a sostare ovunque (!).

Premessa a parte, ecco che quando mi fermo al semaforo davanti a me c’è un’auto della Polizia che si ritrova accostata all’auto in sosta ed ho accarezzato l’idea che il poliziotto tirasse giù il finestrino per sollecitare l’automobilista a levarsi di lì.

Utopia. Non è successo. Però avrebbe potuto farlo.

Probabilmente anche nei membri delle FdO è scattato un meccanismo di assuefazione a vedere le cose storte, per cui di fatto le ignorano. Però quattro parole decise avrebbero costretto il tipo a spostarsi.

Degno di nota che ormai non vi sia il minimo timore delle “divise” ovvero vedo continuamente infrazioni commesse davanti ai vigili & c. senza che loro muovano un dito, ma soprattutto senza che chi commette l’infrazione si ponga il problema della presenza di un agente.

Fonte: Paoblog & i suoi Bloggers

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: