Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Il rogo di Berlino

“Mi strinsi nelle spalle e mi chiesi se Dio esistesse , se in quel momento mi vedesse e provasse un po’ di pietà . Gli uomini potevano distruggere Berlino o forse tutto il mondo , ma il sole avrebbe illuminato tutti gli Orrori e infine scaldato di nuovo la vita .“

Testi & foto di Mikychica.lettrice 

Eccomi qui con la mia modesta opinione di questo grande #libro #ilrogodiberlino di #helgaschneider.

Non vi parlerò dei personaggi e non vi racconterò la storia narrata tra le pagine di questo libro, ben descritta già dal titolo.

Non vi racconterò di Helga e del piccolo fratello Peter, e del nonno acquisito Opa, l’unico in grado di dar amore a questa bambina.

Non vi descriverò le molteplici vicissitudini e la loro sofferenza. Non è facile parlare di questa guerra, devastante, che non ha fatto né vincitori né vinti.

Non vi mostrerò attraverso le mie parole la loro fame, la loro sete, la loro paura.

Voglio che leggiate questo libro per avere sempre più coscienza e perché queste cose non accadano mai più.

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 maggio 2019 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: