Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Clorofillati

Noi “siamo” Natura. Per questo ne abbiamo così bisogno. Stare all’aperto ci fa bene perché il nostro corpo, muovendosi nell’ambiente naturale, scarica elettricità statica, neutralizza tossine, dissolve ormoni dello stress, regolarizza le funzioni cardiocircolatorie.

Gli innumerevoli benefici sono anche sul piano psicologico: scarichiamo emozioni, chiariamo la mente, rigeneriamo l’attenzione, prendiamo più efficacemente decisioni, troviamo soluzioni e idee.

La diffusa e crescente estraniazione dall’ambiente naturale, sul versante opposto, non è senza conseguenze: si parla di deficit di Natura per definire tutta una serie di problematiche e disturbi indotti dal nostro moderno stile di vita, dall’obesità alla depressione, dalla mancanza di empatia alla difficoltà nel socializzare.

Oggi che viviamo così lontani dai ritmi e dai modi con i quali siamo cresciuti come specie, è necessario più che mai imparare ciò che la Natura ha da insegnarci, riappropriarci della sua saggezza evolutiva.

Andare in natura è un po’ come tornare a casa, per ristorarsi, rincuorarsi e ricaricarsi. “Biofilia” si chiama l’innata tendenza a concentrare il proprio interesse sulla vita, ed è quella che si risveglia e stimola quando usciamo dai paesaggi costruiti e artificiali in cui siamo ormai immersi la maggior parte del nostro tempo.

Clorofillati è un richiamo allo star bene, al ritrovare una via per recuperare l’energia e la vitalità che ci spettano.

Con le sue numerose proposte di tecniche, esercizi e attività che ci immergono nella natura, è un invito a ricordarci che possiamo vivere meglio quando stiamo solidamente ancorati alle nostre radici legate alla terra.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 settembre 2019 da in Ambiente & Ecologia, L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: