Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Primo

di Maria Masella

Frilli Editore – Pagg. 276 – € 12,90

Trama: Il prequel della fortunata serie del commissario Mariani. Subito dopo la nomina il giovane Mariani viene assegnato alla questura di Genova, sua città natale, dove fa ritorno dopo una lunga assenza.

Il destino vuole che il suo primo caso genovese, un omicidio avvenuto a Genova nel quartiere di Sampierdarena a ridosso della linea ferroviaria che taglia in due la delegazione, lo porti a rivangare vicende legate anche al suo passato.

Contemporaneamente, deve occuparsi di un’altra indagine che sembra rivelare punti di contatto con l’omicidio della ferrovia. Durante un viaggio di lavoro Mariani conosce Francesca: è l’inizio della loro sofferta storia.

Letto da: Paolo

Opinione personale: Non è il primo libro della serie, ma essendo un prequel di fatto è come se lo fosse e quindi ho potuto conoscere il Commissario Mariani appena insediato a Genova, sua città natale.

Un poliziotto che non sopporta le regole e la gerarchia non può che scontrarsi con i superiori, anche se in questo libro tiene un profilo basso, essendo un nuovo arrivato ed al primo incarico, ma credo che nel proseguo della carriera potrebbero esserci scintille con il superiore diretto che, al solito, è ostaggio delle presioni dei politici, del ministero e dei soliti grossi nome.

In questo libro c’è tutto, dai suoi primi passi investigativi, al rapporto difficile con la madre sino alla conoscenza di Francesca. Peccato leggere che sarà una storia sofferta; spero che non finisca nel solito clichè dei commissari solitari ed incapaci di gestire i rapporti con le donne della loro vita.

Vedremo … e lo dico a ragion veduta in quanto mi sono scaricato l’elenco dei libri della Serie con il Commissario Mariani, in modo da acquistarli in ordine cronologico.

Nella mia classifica personale gli assegno un Buono, ampiamente meritato.

Nota a margine: Non riesco a capire perchè per i 2/3 del libro l’autrice abbia utilizzato il termine “capsula” piuttosto che “bossolo”.

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 dicembre 2019 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: