Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

La Yaris ibrida invecchia, per cui meglio giocare d’anticipo…

28 febbraio 2015: E’ arrivata la Toyota Yaris ibrida, ma il tempo passa in fretta e come ho scritto spesso:

“indietro non si torna”, per cui la prossima auto sarà ancora ibrida (mi piace molto la Toyota Yaris Cross) oppure elettrica (in questo caso la preferita resta la Hyundai Kona da 64 kWh), ma in questo caso sarà necessario fare valutazioni approfondite, per una serie di ragioni, non solo economiche.”

Nel corso dell’anno ho preso in considerazione l’idea di giocare d’anticipo, tanto più viste le problematiche dei tempi di consegna e cambiare la Yaris ibrida che va sicuramente bene, ma in ogni caso ha 7,5 anni e 164.000 km.; considerando che, nel caso, non sarebbe conveniente spendere soldi per riparare un’auto già vecchia, ho cominciato ha fare dei ragionamenti più concreti.

Ho subito preso in considerazione l’auto elettrica, tuttavia per una serie di ragioni, non solo economiche, ho desistito, per questa volta; chi mi conosce sa che analizzo a fondo le questioni, ragion per cui fidatevi se vi dico che per quel che mi riguarda l’auto elettrica deve attendere. Per spiegarmi al meglio dovrei rendere pubbliche questioni familiari e quindi private, il che non è cosa.

Mi sono quindi orientato verso la Yaris Cross Lounge a 2 ruote motrici, visto che la 4×4 costa 2500 € in più e riduce lo spazio nel bagagliaio ovvero sparisce l’utile sottofondo.

In ogni caso, 2 ruote motrici, ma conpneumatici adatti alla stagione, ritengo siano una soluzione consona alle mie esigenze attuali, che non sono più quelle di un paio di anni fa (e ringraziamo il Covid anche in questo caso, visto che Rok non è tornata quella di prima).

Scelto il modello restava da capire in che forma prenderla e dapprima avevo ipotizzato un Noleggio Lungo Termine (NLT) per privati, considerando che potevo usfruire di una convenzione con un’associazione, per cui ho chiesto un preventivo che tutto sommato mi andava anche bene.

Dopo aver visto, però, delle recensioni su questa società, con il 94% delle opinioni “pessime”, va da sè che ho dovuto rimettere tutto in discussione, informando della cosa chi mi aveva seguito in sede d’offerta; è caduto dal pero, come si dice, ringraziandomi per la segnalazione di queste recensioni, tuttavia garantendomi della bontà della società.

Posso anche credergli, tuttavia scopa nuova, scopa bene, ma delle magagne organizzative ti accorgi quando c’è un problema ed a quel punto sei già vincolato con un contratto di 48 mesi che possono rivelarsi tremendi.

Neanche a farlo apposta il mio concessionario di fiducia ha chiuso il reparto vendite mantenendo solo l’assistenza, per cui dovevo orientarmi su un nuovo concessionario e ripartire da zero creando un nuovo rapporto.

Lavorando a Milano avevo verificato che i concessionari milanesi erano tutti in posizioni per me scomode, per cui tanto valeva andare da uno dalle parti del mio comune di residenza e poi valutare il tutto.

La scorsa settimana, quindi, io, Rok & Martin, siamo andati all’AutoTorino di Corsico dove da subito ho potuto apprezzare l’abituale cortesia Toyota e la massima disponibilità.

Abbiamo quindi provato (da fermi) la Cross, per vedere se ci trovavamo bene, sia come posizione di guida, sia da passeggero e verificato la capienza del baule e l’accesso ai posti posteriori ovvero alla postazione riservata a Martin.

Chiedere un preventivo, a quel punto, era “obbligatorio” e la supervalutazione della mia Yaris, giudicata in ottime condizioni, fermo restando i piccoli segni di un’auto con 164.000 km., mi ha fatto decidere rapidamente per l’acquisto con una formula simile al NLT e quindi un anticipo contenuto, una rata gestibile ed una durata di 48 mesi al termine dei quali sarà possibile versare una maxirata e tenersi l’auto oppure restituirla oppure, come ritengo, sostituirla iniziando un nuovo percorso.

Visto che la Lounge ha una ricca dotazione di serie, ho aggiunto solo il Tech Pack che offre questi accessori che sono quelli a cui puntavo

ed include anche il Sistema audio Premium JBL con 8 altoparlanti, del quale avrei fatto anche a meno.

Il tempo di consegna stimato è di 6-7 mesi e quindi con un po’ di fortuna potrebbe arrivare per il mio compleanno 😉 oppure nelle settimane a seguire. Incrociamo le dita.

Degno di nota che non appena firmato il contratto mi siano arrivati via email, in tempo reale, tutti i documenti firmati oltre ad altre informazioni.

Il giorno dopo è arrivata un’email con la quale mi chiedevano di valutare il concessionario e successivamente un’altra per informarmi che tramite il sito avrei potuto seguire il cammino produttivo della vettura, scaricare i manuali d’uso (già fatto, così quando arriverà sarò “pronto”) ed altre info utili in seguito.

Non che cambi molto, in concreto, che sempre di (lunga) attesa si parla, ma poter seguire il percorso dell’auto è piacevole.

Adesso non resta che aspettare che l’ultimo punto di questo elenco si attivi….

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: