Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il futuro è stato bellissimo

Il mondo intero conosce Michael J. Fox per i suoi famosi ruoli cinematografici e televisivi, dal Marty McFly della saga di Ritorno al futuro, all’Alex Keaton di Casa Keaton, al Mike Flaherty di Spin City. Forse, però, il ruolo più difficile da interpretare gliel’ha dato la vita, quando non ancora trentenne gli è stata diagnosticata la malattia di Parkinson.

Senza tradire il suo stile diretto e ironico, che ne ha fatto uno degli attori più amati, ha continuato a recitare e allo stesso tempo si è impegnato in prima persona per aumentare la consapevolezza globale della malattia che l’ha colpito e finanziare la ricerca scientifica.

Nonostante il futuro avesse in serbo per lui altre sfide dolorose – un’altra diagnosi medica minacciosa, seguita da un intervento e da una lunga riabilitazione –, non ha mai perso l’ottimismo e la determinazione, e anzi ne ha tratto il materiale per questo suo nuovo libro.

Il risultato è un’appassionante raccolta di storie personali e osservazioni sulla malattia e la salute, sulla forza della famiglia e degli amici e su come la nostra percezione del tempo influenzi le nostre vite.

Personale, commovente e ricco del tipico senso dell’umorismo del suo autore, Il futuro è stato bellissimo ci offre un’affascinante riflessione sulla vita, sulla speranza e sul potere dell’amicizia e dell’amore, con l’invito a guardare al futuro con gioia e gratitudine.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 28 agosto 2022 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: