Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Per l’Expo un comitato scientifico

Nota di Pao: 31 Marzo 2008 – Milano ce l’ha fatta: l’Expo 2015 si terrà nel capoluogo lombardo che si è aggiudicato la gara contro la turca Smirne con una maggioranza di 86 voti su 151.

24 novembre 2009 ovvero 603 giorni dopo, a che punto siamo?

P.S. L’AD Stanca afferma che “Sul doppio incarico di parlamentare e manager di Expo 2015, «rispondo agli elettori del Pdl e al gruppo del Pdl, non certo a Repubblica”.

Temo invece che, se accantonasse l’arroganza tipica dell’uomo di potere, capirebbe che deve rispondere a tutti i cittadini, a prescindere da chi abbiano votato, visto che i so0ldi che stanno sperperando, sono anche nostri.

°°°

Alla vigilia dell’assemblea generale del Bureau international des expositions, l’ad di Expo 2015 Lucio Stanca e il commissario straordinario Letizia Moratti, hanno presentato i 20 luminari del comitato scientifico chiamati a valutare e approvare tutti i contenuti culturali dell’evento. «Questo è un altro passo avanti nella costruzione di Expo 2015», ha affermato Stanca, che domani a Parigi -«non un esame, ma una verifica del lavoro fatto», ha precisato l’amministratore delegato – illustrerà a tutti i Paesi membri del Bie lo stato di avanzamento dei lavori dell’esposizione milanese. «Expo vuole essere innanzitutto – ha sottolineato Stanca – un evento culturale di divulgazione scientifica sulle sfide alimentari di questo secolo». Il comitato, voluto da Letizia Moratti già durante la fase di candidatura, è guidato da Roberto Schmid, ex rettore all’università di Pavia, e da Gian Tommaso Scarascia Mugnozza, presidente dell’Accademia delle scienze; e avrà il compito di dare una validazione scientifica a tutti i progetti di cooperazione internazionale e di offrire la propria consulenza su tutte le attività collegate ai temi cardine dell’evento – la sicurezza alimentare e la sostenibilità ambientale – oltre a valutare le iniziativi meritevoli del patrocinio e a dare l’avvallo delle attività editoriali che l’Expo intende promuovere .

Ogni anno il comitato organizzerà un forum per illustrare l’avanzamento della scienza e della tecnologia nei campi della lotta alla fame, di cui è già stato dato un primo assaggio con la lectio magistralis a Milano di Philip T. James, professore della London School of Hygiene and tropical medicine, dedicata alle sfide della catena alimentare per una vita più sana e migliore. «Per la prima volta nella storia più che secolare di Expo – ha affermato Letizia Moratti – già in fase di candidatura si è costituito il comitato scientifico internazionale allo scopo di mettere in luce più chiaramente come la scienza e la tecnologia contribuiscano a migliorare la qualità della vita». La nascita del comitato, che lavorerà per onorari molto modesti (5 mila euro l’anno per i membri italiani, 2 mila per quelli stranieri) ha già ottenuto il plauso del segretario generale del Bie, Vicente Gonzales Loscertales.

«Il comitato scientifico – ha spiegato il presidente, Roberto Schmid – si rapporterà non solo con il mondo della ricerca e dell’accademia, ma anche con il mondo delle imprese». Fra le iniziative, ci sarà anche quello di organizzare una serie di conferenze ogni anno sui temi dell’Expo che serviranno a preparare l’evento del 2015. «La prima di queste iniziative – ha proseguito Schmid – si terrà la prossima primavera e sarà dedicata alla sicurezza alimentare nel rispetto dell’agro-biodiversità». «Sarà un indicatore molto importante che potrà far diventare Milano e l’Italia la città e il Paese di riferimento e quello sarà un vero e proprio gol a nostro favore», ha commentato il presidente di Expo 2015, Diana Bracco, salutando la costituzione del Comitato.

I 17 accademici (8 stranieri e 9 italiani) a cui si aggiungono presidente e vicepresidente e il segretario generale Adriano Gasperi, e fra i quali compare il superconsulente Roland Berger, sono stati scelti per rappresentare tutte le aree del pianeta e tutti i campi del sapere collegati alla mission di Expo 2015. Fra loro Zohra Ben Lakhdar, Tunisia (fisica dell’ambiente); Roland Berger, Germania (scenari evolutivi); Monty Jones, Benin (agro-alimentazione); Hideaki Karaki, Giappone (sicurezza alimentare); Per Pinstrup Anderson, Danimarca-Usa (vision 2020); Zheng Shiling, Cina (pianificazione urbana); Joachin Von Braun, Germania (tecnologia agroalimentare); Robert Watson, Gran Bretagna (cambiamenti climatici e tematiche ambientali); Antonio Ballarin Denti, (ambiente); Gian Michele Calvi, (sicurezza dei territori); Michele Carruba, (nutrizione e salute); Massimo Montanari, (storia e cultura dell’alimentazione); Enrico Porceddu, (biodiversità); Ana Saez, (gestione risorse naturali) Francesco Salamini, (biotecnologie); Claudia Sorlini, (formazione e ricerca); Giorgio Vittadini, (imprese sociali).

Sul doppio incarico di parlamentare e manager di Expo 2015, «rispondo agli elettori del Pdl e al gruppo del Pdl, non certo a Repubblica». Con queste parole l’amministratore delegato di Expo 2015 spa Lucio Stanca ha risposto a un cronista del quotidiano la Repubblica che gli ha chiesto conto, a margine della presentazione del comitato scientifico di Expo, delle sue assenze in Parlamento dopo la sua nomina ad amministratore della società che organizzerà l’evento internazionale di Milano.

Neanche il governatore lombardo Roberto Formigoni vuol sentire parlare di ritardi: «Il Tavolo Lombardia per le infrastrutture, la cui prossima convocazione è in agenda per lunedì 30 novembre, sta procedendo come un cronometro», ha affermato rispondendo a una domanda sull’Expo 2015 durante una manifestazione in Fiera. Per l’Expo, ha ribadito Formigoni, «la parte più complicata è quella legata alla programmazione dell’evento: l’Italia ha un’attrattività straordinaria e dobbiamo rispondere a questa attesa, creando qualcosa che internet non può offrire». Per fare questo, ha proseguito il governatore, «continueremo a chiedere anche la partecipazione dei cittadini».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: