Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

L’auto in cui si fuma da usata vale meno

La lotta al fumo in auto non conosce sosta. Ora sono i commercianti di auto usate (secondo una stima di CarNext) a sostenere che le auto in cui si è fumato molto si deprezzerebbero parecchio. Secondo la società che si occupa della commercializzazione di oltre 35.000 autoveicoli usati all’anno provenienti dalle flotte aziendali del Gruppo LeasePlan, il deprezzamento è quantificabile in 600 euro.

A causare il maggior deprezzamento di una vettura provocato dall’abitudine di fumare in auto sono i danni causati dal fumo all’abitacolo, per il permanere della puzza di fumo e per la maggiore difficoltà al momento della rivendita.

“L’abitudine di fumare in auto -spiega Franco Oltolini, direttore di CarNext- si rivela quindi dannosa anche per il portafoglio dell’automobilista, oltre ad avere effetti negativi sulla salute degli occupanti del veicolo e sulle condizioni di sicurezza della circolazione. Questo dato dovrebbe far riflettere i conducenti che fumano in auto, tanto più che questa possibilità sembra avere i giorni contati”.

Oltre al progetto Ue di vietare il fumo in auto ci sono Inghilterra, Canada e San Marino che hanno già divieti precisi. Il governo di San Marino, infatti, per evitare la distrazione da fumo, già dal marzo 2008 ai sammarinesi ha vietato fumare alla guida.  Stesso provvedimento è già vigore in Gran Bretagna, in alcune regioni del Canada, come Ontario, Nuova Scozia e British Columbia. E non solo.

(Nota di Pao: Fermo restando che  Anche oggi – e da sempre – chi fuma mentre guida può essere multato, come ci spiega Maurizio Caprino > https://paoblog.wordpress.com/2009/11/30/il-divieto-di-fumo-alla-guida-e-il-fumo-negli-occhi/)

Negli Stati Uniti rischiano la multa fumando al volante gli abitanti di Bangor, città nello Stato del Maine, “ma il Segretario di Stato Usa ai Trasporti, Ray LaHood, incontrato alla Conferenza mondiale sulla sicurezza stradale a Mosca, mi ha manifestato la volontà di estendere il divieto a tutti gli Stati degli Usa” assicura Enrico Gelpi, presidente dell’Aci, che ha di recente sollecitato una simile misura per ridurre il rischio di incidenti stradali. Sicurezza stradale ma non solo.

www.repubblica.it/2009/11/motori

Un commento su “L’auto in cui si fuma da usata vale meno

  1. Francesco
    30 novembre 2009

    Una volta, qualche anno fa, lessi che fu battuta all’asta una delle automobili usate da Winston Churchill durante la sua carriera di premier – non ricordo che modello fosse – e aggiudicata da un collezionista a fronte di un prezzo piuttosto alto.
    Lessi che il valore dell’automobile era notevolmente superiore al normale essendo appartenuta a un così famoso personaggio, ma anche perché i sedili in cuoio, perfettamente conservati, conservavano ancora il profumo dei celebri sigari che fumava Churchill…!

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 novembre 2009 da in Il mondo dell'automobile (e non solo) con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: