Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Escherichia coli nei germogli crudi: il pericolo è molto elevato

Ho notato che molti lettori scambiano le informazioni necessarie ad essere un consumatore consapevole in allarmismo, tuttavia se non diffondi informazioni ti senti dire che nascondi la verità, se le scrivi allora fai allarmismo.

Inoltrate meno Catene e leggete di più gli articoli che provengono da fonti attendibili, come questo:

un articolo di Roberto La Pira che leggo su Il Fatto Alimentare

Se in Europa la  contaminazione  dei germogli di  soia, senape, rucola e altre piante è una novità, in Canada e negli Stati Uniti le autorità sanitarie da anni segnalano i pericoli collegati al consumo di questi germogli mangiati crudi.

Sul sito del ministero della Salute canadese  sono catalogati 37 casi di contaminazione dal 1973 al 2005 registrati nei germogli  a causa di batteri come: Salmonella, Listeria, Escherichia coli.

Il fatto più grave si è registrato in Giappone nel 1996 con 6000 persone coinvolte. Il ministero dispensa anche  molti consigli utili per chi è abituato a consumare germogli crudi.

Il sito Bites   ha aggiornato i casi di intossicazione da germogli aggiungendo gli  ultimi incidenti e ne elenca 55. Come si può vedere nella tabella allegata le persone coinvolte  a volte sono decine, altre volte i numeri sono davvero preoccupanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: