Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

La Corte europea dice no al miele contaminato da OGM

in sintesi un articolo di Luca Foltran e Mariateresa Truncellito che leggo su Il Fatto Alimentare

Con una sentenza emessa il 6 settembre, la Corte di giustizia europea ha vietato di fatto la vendita di miele contaminato da Ogm confermando la sua linea “tolleranza zero” per contaminazioni illegali.

La Corte ha stabilito che il miele che contiene tracce di polline di mais geneticamente modificato deve essere etichettato come prodotto Ogm e ottenere una preventiva autorizzazione che ne garantisca la sicurezza per poter essere messo in vendita. La sentenza è stata definita “rivoluzionaria” dai gruppi verdi.

Il caso che ha generato la sentenza: apicoltori bavaresi, le cui arnie si trovavano a 500 metri da uno campo sperimentale di mais Ogm Monsanto, avevamo denunciato che il loro miele era stato contaminato dal polline proveniente da quelle piantagioni.

Si tratta di mais MON810: il medesimo mais transgenico piantato illegalmente in Friuli e messo sotto sequestro dal Corpo Forestale dello Stato.

In Europa il MON810 è autorizzato attualmente solo per utilizzi limitati in campo alimentare, e tra questi non rientra il polline del miele. È coltivato quasi esclusivamente in Spagna, e in misura ridotta in Portogallo, Repubblica Ceca, Polonia, Slovacchia e Romania.

lettura integrale dell’articolo QUI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: