Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Le strisce blu vanno e vengono e noi paghiamo…

In questo ennesimo post sulle strisce blu, vorrei evidenziare un danno collaterale causato da una gestione e pianificazione assurda di queste aree di sosta a pagamento.

Lo scorso anno ho parlato delle migliaia di posti dipinti in periferia est a Milano, quindi con l’impiego di uomini e mezzi, con l’installazione di decine di cartelli e la rimozione di altri, con costi a carico del Comune ovvero di noi cittadini.

Poi viste le proteste dei cittadini, ecco la retromarcia e le strisce blu sono rimaste lì, con i loro bei cartelli scoperti, in netto contrasto con la legge e con logica.

Nei giorni scorsi ho scritto delle nuove strisce dipinte in Viale Jenner che in alcuni punti creavano addirittura un ostacolo sia alla viabilità, sia alla sicurezza dei pedoni, oltre che, all’incrocio con Via Valtellina, l’impossibilità di svolta continua dell’autobus (e delle auto).

Questa mattina ho notato che le strisce in questione (da via Bernina a via Valtellina) sono state cancellate. Ho persino pensato ad un gesto di qualche cittadino arrabbiato, ma forse è lecito pensare che l’Atm abbia fatto notare le difficoltà degli autobus oppure chissà perchè le hanno cancellate.

Ora, mi sta benissimo che siano state cancellate, tuttavia facciamo due conti: prima hanno rimosso i cartelli di divieto di sosta permanente, hanno dipinto le strisce blu ed hanno installato icartelli con le modalità di parcheggio ed ora hanno cancellato le strisce.

Secondo logica dovrebbero (il condizionale è d’obbligo) anche togliere le paline e rimettere il divieto di sosta.

Che ci sono a fare Assessori, funzionari e dirigenti?

Sarebbe lecito aspettarsi che prima facciano delle valutazioni e dopo prendano delle decisioni.

Valutazioni non difficili, peraltro, io sono solo un automobilista, tuttavia al primo passaggio mi sono reso conto che quelle strisce avrebbero creato problemi.

In che mani siamo?

Articoli correlati QUI

2 commenti su “Le strisce blu vanno e vengono e noi paghiamo…

  1. Pingback: Strisce blu ovvero il Comune di Milano sa che esiste la periferia « Paoblog

  2. Pingback: Cambia il Sindaco, ma le strisce blu milanesi restano un rebus… « Paoblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: