Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Caro Francesco, Cara Spugna, questo libro è per noi: Toccare i libri

Se vi piace toccare i libri, e lo state facendo anche ora, sapete di cosa parliamo. Libri. Da leggere, da sfogliare, da desiderare e da possedere, da perdere, prestare e regalare. Libri da contare, da sistemare, da classificare. Amici per una vita o incontri di un solo giorno, ricordati per sempre o subito dimenticati; libri illeggibili, letti e riletti…

Nella passeggiata lungo queste pagine incontriamo tanti lettori illustri, curiosiamo nelle loro biblioteche e veniamo a sapere delle loro buone e cattive abitudini di lettura, talvolta così simili alle nostre.

Quanti libri è possibile leggere in una vita? In che modo disporli? Come fare quando sono troppi? Ci piacciono di più tenuti come nuovi o un po’ maltrattati? Bisogna davvero leggerli tutti, o certi sono fatti apposta per non esserlo?

Jesús Marchamalo racconta gli intrecci e i personaggi della grande storia d’amore fra libri e lettori con la divertita partecipazione di un innamorato che la sa lunga, e argutamente ci ricorda che come tutte le passioni, anche questa dev’essere assaporata con un po’ di sana ironia.

Articolo correlato: Io e la mia libreria

2 commenti su “Caro Francesco, Cara Spugna, questo libro è per noi: Toccare i libri

  1. Pingback: Libri di carta o digitali? Perchè non entrambi? « Paoblog

  2. Francesco
    19 ottobre 2011

    Bellissimo!

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 19 ottobre 2011 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: