Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Strisce blu in periferia, diventano attive, ma nessuno te lo dice….

Milano sbaglia i segnali delle strisce blu...Nel 2010 ho parlato delle migliaia di posti dipinti in periferia est a Milano, quindi con l’impiego di uomini e mezzi, con l’installazione di decine di cartelli e la rimozione di altri, con costi a carico del Comune ovvero di noi cittadini.

Poi viste le proteste dei cittadini, ecco la retromarcia e le strisce blu sono rimaste lì, con i loro bei cartelli scoperti, in netto contrasto con la legge e con logica.

Nel frattempo è cambiato il Sindaco a Milano, ma la gestione delle strisce blu resta misteriosa, ovviamente sempre a discapito del cittadino che si trova alle prese con i soliti problemi legati alle tariffe ed alle forme di pagamento delle quali ho parlato spesso, ma insisterò sino a che il Comune non si comporterà in modo equo verso i cittadini.

In queste ultime settimane le strisce blu sono state nuovamente ridipinte ed incrementate, per cui nelle vie adiacenti a Viale Monza, (MM Gorla) la sosta a pagamento impera, con una tariffa di € 0,80/ora nella fascia oraria 08 – 13.

Cartelli che come detto erano scoperti, ma inattivi, in nettto contrasto con la legge, sono ora diventati attivi, ma il cittadino come fa a saperlo?

Io mi sono insospettito vedendo molte auto di residenti parcheggiate con esposto un permesso provvisorio come questo:

Resta il fatto che non c’era chiarezza, per cui sono andato sul sito dell’ATM dove le informazioni sono confuse, infatti nella schermata dove sono indicate le zone con strisce blu, non si parla di quelle in periferia….

…ma se si ha la pazienza di cercare, ecco saltare fuori una mappa dove le strsice blu periferiche sono indicate:

Si pone però un problema ovviamente legato al metodo di pagamento. Ipotizziamo che si intenda sostare dalle 10.30 alle 18.30 (8 ore reali, di cui 2,5 a pagamento).

Come fare? Se hai la tessera elettronica, di fatto paghi sino al termine della sosta, se usi il Grattino, devi pagare per 3 ore anzichè 2,5, ma si resta in linea con le aspettative dell’Atm che già con la tessera elettronica non ti fa (più) pagare il tempo reale di sosta, ma un minimo di 30 minuti, anche se sosti per 10.

Infatti questa mattina sono andato in banca ed ho acceso la tessera, ritornando poi dopo 20 minuti, ma ne ho pagati 30.

P.S. Tra l’altro sui cartelli non vi sono gli avvisi su dove acquistare il Gratta e Sosta e quindi uno che non è della zona, è lasciato allo sbando. Certo, l’ideale sarebbe installare dei parchimetri, meglio se più intelligenti di quelli attuali, ma così si rischierebbe di offrire un servizio equo al cittadino. E non è cosa da fare, metti mai che ci abituiamo… 😉

Parlando con il barista del bar nelle vicinanze, al quale avevo chiesto informazioni sulle strisce,mi diceva che di fatto in quest’ultima settimana hanno avuto un calo netto dei clienti, in quanto quelli che parcheggiavano l’auto per poi prendere la MM, hanno cambiato abitudini (sennò sarebbero costretti a pagare per l’intera giornata, come detto…) così come quelli che magari si fermavano 10 minuti per un caffè prima di andare in ufficio…

Un commento su “Strisce blu in periferia, diventano attive, ma nessuno te lo dice….

  1. MICHELE
    2 aprile 2016

    Beh che dire… Benvenuto Pyng

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: