Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

L’approccio tipicamente italiota ai problemi comuni…

Questa mattina alla radio hanno fatto una finta telefonata, spacciandosi per un ipotetico movimento ecologista che si sarebbe presentato alle elezioni e chiedendo il parere all’ascoltatrice che, subito, ha detto che avrebbe potuto parlare per ore di quello che non va…

a questo punto punto il finto candidato ha chiesto cosa farebbe lei per prima cosa se potesse ed allora la tipa ha risposto: e che? ci devo pensare io?

in sintesi, tutti buoni a protestare, ma crepare se tirano fuori un’idea, una proposta…

deve sempre essere qualcun altro a tirare fuori la castagne dal fuoco

Un commento su “L’approccio tipicamente italiota ai problemi comuni…

  1. Poppea
    23 gennaio 2013

    Questo si è sempre saputo; quando facevo parte delle RSU e venivano i dipendenti a protestare contro quello e quell’altro io dicevo sempre “per iscritto” e tutto si calmava.

    Sai quanti colleghi si sono trovati male per aver portato aventi battaglie di dipendenti che all’ultimo si tiravano indietro!

    Carta canta villan dorme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: