Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Se il rinnovo patente viaggia ancora via fax

Banane

(Lo stemma identificativo della nostra Repubblica l’ho aggiunto io, perchè più leggo notizie di questo tipo e più realizzo che non abbiamo speranza…)

di Maurizio Caprino

Formalmente è tutto scritto: il rinnovo delle patenti diventa tutto informatizzato, con un collegamento telematico tra il medico abilitato a fare la visita e la Motorizzazione (che stampa un nuovo documento ogni volta).

Tutto bello: rispetto al passato, è più veloce e pratico (le pecette si gualciscono facilmente).

Peccato che tutto ciò sia stato stabilito oltre due anni e mezzo fa dalla riforma del Codice della strada ma non sia ancora attuato, nonostante sia ampiamente scaduto un primo rinvio.

Ora l’operazione sta per partire, ma non è un buon motivo per dimenticarsi i disagi che continuano a esserci. Come quelli in cui è incappato il collega della Rai, Pino Bruno.

Che spesso nel suo blog racconta i mali della nostra burocrazia da normale cittadino, che chiede normali servizi (è il 2013) e invece apprende che non ci sono e descrive che cosa significa concretamente non averli.

Tutto normale, no?

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: