Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Tredici ore

di Deon Meyer

E/O – Pagg. 516 – € 9,50 (lo vendo ad € 6,00 spedizione inclusa)

images

Trama: È l’alba e una ragazza corre a perdifiato su per la montagna che domina la splendida baia di Città del Capo. Cerca di sfuggire a un misterioso gruppo di inseguitori che durante la notte hanno brutalmente ucciso la sua amica, ma non sa dove andare né a chi chiedere aiuto. A qualche ora di distanza viene scoperto l’omicidio di un noto discografico, trovato morto in casa sua accanto alla moglie ubriaca.

L’ispettore Bennie Griessel viene chiamato a coordinare entrambe le indagini, portate avanti da una generazione nuova di tutori dell’ordine che rispecchia la mescolanza di etnie del paese. Ma l’impresa è ardua per il navigato poliziotto, combattuto fra alcolismo, guai in famiglia, conflitti professionali, imperativi politici e l’impellenza di trovare la ragazza prima che sia troppo tardi.

Deon Meyer ritrae una vicenda che ci mostra i diversi volti del nuovo Sudafrica, un paese in cui la razza e il colore della pelle continuano a regolare rapporti sociali ed economici e in cui accanto al fantasmagorico scenario dei mondiali di calcio esiste una realtà dura fatta di povertà, aspri contrasti e speranze struggenti per chi cerca ancora in questa terra promessa un futuro migliore, costi quel che costi.

Letto da: Paolo

Opinione personale: Di Meyer avevo letto tempo fa Safari di sangue che avevo trovato ottimo; questo nuovo libro ha pregi e difetti. E’ sicuramente interessante scoprire le dinamiche collegate alle varie etnie presenti nel nuovo Sudafrica.

La storia di per sè è buona, ma ho trovato il libro troppo lungo e basato su uno schema simile a quello di certe serie Tv, tipo Il Socio, dove si rilancia sempre più avanti la soluzione della vicenda e dove il protagonista subisce un accanimento da parte dei cattivi, sino ad arrivare ad un episodio alquanto cruento che, seppur sostenuto dalla storia di per sè, poteva essere evitabile. Quante ne deve passare questa ragazza in sole 13 ore?

Anche in questo libro sono presenti molti termini in afrikaneer, tuttavia diversamente da quanto fatto in Safari di sangue, dove la traduzione era a piè pagina, in questo caso le traduzioni sono state riassunte al termine del libro, cosa questa che costringe il lettore ad interrompere la lettura per andarsi a cercare il significato del termine, in modo da potercapire appieno il senso della frase.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: