Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Compri con il prezzo al ribasso e domani pagherai di più…

Spesso quando si parla di appalti al ribasso si pensa ai lavori autostradali e/o alle grandi opere, ma in realtà è una situazione che si trova ad ogni livello e che se non gestita con oculatezza e professionalità, porta solo sprechi, malaffare e spese aggiuntive ovvero una cattiva gestione delle risorse.

E quando il tutto accade nel settore pubblico, ci rimettiamo noi in prima persona.

Fino ad alcuni anni fa venivo visitato con una certa regolarità dai rappresentanti delle aziende fornitrici ed era una buona occasione di sfruttare le informazioni che raccoglievano sul territorio.

Internet prima, con la facilità di reperire informazioni e la crisi dopo, hanno ridotto del 95% queste visite, chiudendo il canale d’informazioni.

Ho notato però che una buona fonte sono i tecnici della manutenzione, meglio ancora quelli delle macchinette per il caffè o distributori automatici che girano per aziende pubbliche e private, spesso invisibili agli occhi di chi vede solo se stesso, e ti raccontano situazioni paradossali.

Ed ecco che si parla per l’appunto della cattiva gestione a livello locale. I racconti sono sempre diversi e sempre uguali nella sostanza:

In una regione del Nord parte l’appalto al ribasso per l’installazione di macchinette per il caffè nelle scuole (materne ed elementari). L’azienda da cui mi servo vendeva il caffè a 30 cent e chi vince l’appalto lo offre a 25.

Se non fosse che una volta installate le macchine (scadenti) si scopre che il caffè è quasi imbevibile. Scattano le proteste ed allora arriva la conferma che per 25 cent il caffè è quello, ma se accettano di pagare 40 cent allora si possono rifornire le macchine con una miscela migliore e quindi eccoli pagare 40 quello che prima pagavano 30. Bell’affare.

Un paio di anni fa, altro appalto, al ribasso, in una prestigiosa università, per i distributori di panini. Vince l’appalto un’azienda che offre il panino imbottito a 10 cent.

Tralasciamo il fatto che ad un prezzo simile vien da pensare che la salmonella è inclusa, in ogni caso dopo un anno circa il titolare dell’azienda viene arrestato, la ditta fallisce e si scopre che oltre che ad evadere le tasse, non ha pagato i contributi di tutti i dipendenti per anni. Ovvio che vendeva al ribasso, giocava sporco.

Siamo nell’ASL di una grossa città del nord. C’è una clausola che dice che chi vince l’appalto può installare la maggior parte delle macchinette del caffè presenti nelle strutture, ma nei posti scelti dai singoli dirigenti.

Ed ecco che questi posti coincidono con quelli di minor passaggio, in quanto in quelli con i maggiori incassi sono state piazzate le macchinette degli amici…

In questo caso l’azienda ha fatto ricorso ed il giudice gli ha dato ragione, ma sono certo che anche nel loro caso l’aver chiesto il rispetto dei patti, comporterà l’inserimento in una lista nera, perchè certa gente non sopporta di essere presa in castagna.

Avanti così…

Un commento su “Compri con il prezzo al ribasso e domani pagherai di più…

  1. Bosch
    24 gennaio 2014

    Stessa situazione in Enel.

    Devo iniziare un lavoro aggiudicato in gara e gia’ l’impresa aggiudicataria ci ha detto che con gli step di pagamento non ce la fa, non puo’ pagare le forniture, gli operai etc….

    insomma ci rimette.

    Ma che hai fatto a fare concorso se poi non sei in grado di fare il lavoro? mah….

    vero e’ che una volta l’Enel dava il lavoro a chi rientrava in media, cioe’ scartando le offerte piu’ basse e piu’ alte, adesso si parla di appalti al 33% in meno…..

    (andiamo da un eccesso pre Tangentopoli ad un altro)…

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: