Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Chiama un fantomatico Ispettorato e chiede del titolare? Non sono nato ieri…

banda_bassottiDi truffe e/o di furbate ne parlo spesso ed oggi ne racconto due in un colpo.

Ieri suona il telefono in azienda ed una donna, spacciandosi per l’Ispettorato chiede il nome del titolare perchè deve inviare un’informativa.

Le dico Ugo Rossi che, ovviamente, non è il nome del titolare.

Pochi minuti fa suona il telefono ed un uomo chiede di Ugo Rossi.

Gli dico che non c’è nessun Ugo Rossi, ma non capisce bene, e mi fa: Sono del Sindacato di Polizia, Ugo (neanche signor Ugo, che familiarità...) al che gli dico che non sono Ugo Rossi e lui mi chiede di passarglielo, al che ribadisco che in azienda non esiste nessun Ugo Rossi ed allora si scusa e mette giù.

Ed ecco la conferma delle modalità scorrette con cui il sedicente sindacato di Polizia si procura il nome della persona da contattare.

* * *

La scorsa settimana, pochi minuti prima della chiusura dell’azienda, suonano alla porta.

Mi trovo davanti un signore sui 60 anni (inflessione lombarda, robusto, giaccone blu) con al braccio un ragazzo sui 17-18 anni che mostra evidenti difficoltà motorie e cognitive.

L’uomo esordisce con un: Mi manda il Comune…

Francamente le antenne si sono alzate subito, tuttavia l’ho fatto entrare quel tanto che bastava per non restare sul marciapiede e lui ha aperto una cartelletta di pelle nera (i dettagli servono 😉 come mi confermò il Maresciallo dei CC), dalla quale aveva estratto una serie di diapositive che mostravano una bocca, una dentatura, dicendomi che era il nonno del ragazzo (quello che lo accompagnava? quello delle diapositive?) e che cercava donazioni per sistemare la bocca del ragazzo…

Gli ho risposto che siamo in crisi nera, e che non abbiamo soldi da dare (il che è vero), per cui ha subito lasciato perdere, si è scusato ed è uscito.

Se non fosse che…

Se non fosse che essendo ora di tornare a casa, dopo pochi minuti sono uscito e gettando lo sguardo all’incrocio, posto ad una ventina di metri ho notato lo stesso signore che passava parlando ad alta voce, seguito da un disinvolto ragazzo (un miracolato, in pratica) che gli rispondeva a tono ed intanto si sbracciava per sistemarsi l’abbigliamento.

Ed eco che una volta di più scatta l’utilizzo della pietà per cercare di spillare soldi, cosa questa che danneggia sia il malcapitato che si fida sia le persone che avrebbero veramente bisogno.

4 commenti su “Chiama un fantomatico Ispettorato e chiede del titolare? Non sono nato ieri…

  1. Madamin
    30 gennaio 2014

    Il sindacato di polizia telefona anche da noi per chiedere soldi per il giornalino. dato che la parola “polizia” fa sempre un po’ timore (negli altri), loro pensano che nessuno si tiri indietro, pensando a ritorsioni.

    Noi ce ne siamo sempre fregati e gli abbiamo sempre risposto picche.

    In ogni caso qui il titolare “non c’è mai” oppure “arriva per le 20-20.30″ e chi fa queste telefonate non chiama mai la sera.

    Io poi, che sono avvantaggiata, dico anche: ” deve chiamare la sede di Mestre perchè noi dipendiamo da là” e neanche ti chiedono il numero, dicono “ahh, va bene, grazie” e appendono.

    Comunque di truffe ne girano un sacco, la gente non sa più cosa inventare e soprattutto è sempre più strana.

  2. Poppea
    31 gennaio 2014

    A me non incantano più

  3. Antonio
    27 febbraio 2014

    ormai da più di 10 gg cioè da quando ho fatto un nuovo contratto telefonico con cambio di numero anche io sono entrato nel mirino di questi miserabili parassiti.

    non mi manca nessuno mi hanno chiamato da Sindacato di polizia (90% delle volte), redazione carabinieri, coisp e camera di commercio.
    i viscidi all’inizio erano affabili ora iniziano anche a fare voci impostate e autoritarie, arrivando a dire abbiamo una pratica aperta per il signor……(nome mio)……..

    non ci sono cascato fortunatamente, anzi oggi andrò in questura a sporgere denuncia come mi hanno consigliato chiamando il 113.

    ho chiamato anche al coisp di roma chiedendo di un tale dott. esposito ma non lo conoscono a fatto e mi hanno assicurato che loro non chiamano e non si servono di cal center per promuovere alcun che.
    mi hanno ringraziato della segnalazione e anche loro mi hanno consigliato di sporgere denuncia.
    4 chiamate al giorno non me le toglie nessuno ora sto come una belva perché sanno anche il mio nome e cognome, ora valuterò di citare anche l’agenzia che mi ha fatto il nuovo contratto telefonico.

  4. Paoblog
    17 giugno 2015

    Anche in questi giorni solito giochetto già raccontato nel post, solo che chi ha risposto gli ha dato il mio nominativo, prima che riuscissi a stopparlo, ed infatti oggi hanno chiamato a colpo sicuro, chiedendo di me…

    ma ….

    degno di nota che questa volta abbiano chiamato con un numero di cellulare in chiaro: 392 17 16 xxx …

    distrazione dell’operatore o si sentono degli impuniti?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: