Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Allo stadio con 30.000 magliette “Speziale libero”?

Marisa Grasso, vedova di Filippo Raciti, apprende in diretta ospite a “24 Mattino” su Radio 24 la notizia delle 30mila magliette con la scritta ‘Speziale libero’ che i tifosi del Napoli starebbero preparando per la partita di stasera Napoli-Cagliari.

Concordo in pieno con le parole di Marisa Grasso: “Se lo Stato fosse forte, queste cose non sarebbero accadute. Io purtroppo mi aspetto che oltre a mio marito, che avrei voluto fosse l’unico sacrificio, ci siano altri Filippo Raciti. Lo Stato è debole, aspettiamoci di tutto. E’ davvero una vergogna sentire anche questa cosa delle magliette.”

Abbiamo uno Stato debole con i forti e forte con i deboli e che cerca il consenso di tutti, cosa questa impossibile.

Torna d’attualità il solito pensiero di De Gasperi: “un politico pensa alle prossime elezioni, uno statista alle prossime generazioni” ed infatti questi sono incapaci di prendere decisioni forti ed impopolari che costerebbero voti, come se i cittadini onesti, quelli normali, che non girano con mazze o coltelli non votassero.

Chissà se chiudessero gli stadi con tifo violento per 6 mesi…

Chissà se applicassero il Daspo a vita, senza deroghe o ripensamenti…

Chissà se non arrivasse un politico che promette mari e monti ai tifosi in cambio di un voto…

Chissà … se fossimo un paese normale.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: