Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Colesterolo, si alle statine, ma solo se servono

cuorein sintesi un articolo che leggo su Altroconsumo

Le linee guida statunitensi, recentemente aggiornate, hanno allargato di molto le fasce di popolazione a cui si consiglia di assumere le statine, suscitando non poche polemiche e sospetti di influenza delle aziende farmaceutiche.

Senza contare che le caratteristiche della popolazione nordamericana e le sue abitudini di vita sono molto diverse dalle nostre.

Recentemente anche in Italia si è passati a usare il calcolatore europeo Score che – a nostro parere – è meno preciso di quello dell’ISS, proprio perché non costruito sulla specifica popolazione italiana.

Le statine vengono prescritte sempre di più in Italia. È quanto sostengono gli ultimi dati ufficiali su questo farmaco usato contro il colesterolo.

Ma attenzione, le ricerche dimostrano che questi medicinali sono necessari solo a chi ha rischi elevati di ictus o infarto e, anzi, usarli solo perché il colesterolo è un po’ alto – più che dare benefici – rischia di fare danni.

Alcuni prodotti possono aiutare ad abbassare il colesterolo, ma andrebbero assunti solo da chi deve tenerlo sotto controllo e sotto controllo medico, nel caso in cui si assumano già dei farmaci per ridurlo.

E’ il caso dei cosiddetti latti fermentati che sembrano semplici yogurt da bere ma sono in realtà addizionati di steroli vegetali, sostanze la cui efficacia contro il colesterolo è stata confermata anche dall’Efsa. Nel nostro test abbiamo valutato e dato i voti alla quantità di steroli vegetali dichiarata da questi prodotti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: