Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Curator. Autobiografia di un mestiere misterioso

Che cosa fa un curatore d’arte? E come lo si diventa? Quali sono le qualità che gli permettono di emergere? Francesco Bonami, tra i curatori più famosi al mondo, disegna in questo libro il percorso di una carriera.

curator

Che non è proprio come si potrebbe immaginare… Fu la mamma a informarlo nel 2003 che era diventato direttore della Biennale di Venezia.

E una volta dovette addirittura inventarsi di sana pianta l’esistenza di un curatore per attrarre i pittori che mancavano a una mostra. Un viaggio continuo il suo – da Pechino a Johannesburg, dall’Armenia alla Polonia – per scovare nuove idee e suggestioni (la linfa vitale del curatore), tra vicende improbabili, incontri formidabili e problemi incontrollabili.

Con scenari sempre nuovi: non solo la Biennale di Venezia, ma anche Manifesta, Site Santa Fe nel New Mexico, la prestigiosa Biennale del Whitney Museum e l’enigmatico ruolo di Manilow Senior Curator con i surreali weekend in compagnia dei finanziatori del museo di Chicago.

Racconti, avventure e disavventure nel mondo dell’arte animano questo affascinante percorso, popolato da strani personaggi (collezionisti, galleristi, direttori di museo, artisti e non), sempre in bilico tra follia, genialità e (qualche volta) noia.

Attraverso la sua storia personale, e togliendosi non pochi sassolini dalle scarpe, Bonami racconta la realtà (non le favole) sullo strano mestiere che si è “ritrovato” a fare per trent’anni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: