Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Disegni degli internati nei campi di concentramento nazifascisti

xl43-libri-150123191802_medium.jpg.pagespeed.ic.PoPLA20Rv5

Nel 1979, Arturo Benvenuti è salito sul suo camper e si è messo in viaggio per affrontare un tour speciale: Auschwitz, Terezín, Mauthausen-Gusen, Buchenwald, Dachau, Gonars, Monigo, Renicci, Banjica, Ravensbrück, Jasenovac, Belsen, Gürs.

Il giro dei lager nazisti per ricostruire la storia delle vittime, incontrare decine di sopravvissuti, recuperare testimonianze e disegni.

Una raccolta toccante pubblicata da Becco Giallo a ridosso della Giornata della Memoria. Un modo diverso dal solito per rendere omaggio alle vittime della Shoah.

Forse più intimo, con i ritratti che sostituiscono le parole e riportano il chiaro segno degli orrori, un po’ come segnalato da Primo Levi nella sua introduzione al volume: «Le immagini qui riprodotte non sono un equivalente o un surrogato della parola. Esse la sostituiscono con vantaggio, dicono quello che la parola non sa dire».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 febbraio 2015 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: