Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il piano dell’Ue sul clima: scaricare tutto sul prossimo esecutivo

pensieri paroleNon avevo dubbi in merito…

D’altro canto la dice lunga il fatto che siano necessarie riunioni periodiche per decidere se e come salvare il pianeta da noi stessi, con esiti sempre inferiori alle aspettative e promesse ed impegni pronti da accantonare secondo necessità delle varie lobby.

Anche per i politici UE vale quando detto a suo tempo da De Gasperi:

“un politico pensa alle prossime elezioni, uno statista alle prossime generazioni”.

Vale anche il pensiero di Plinio il Giovane, che è vissuto tra il 62 ed il 110 d.c.; lui aveva capito cose che dopo quasi 2000 anni sfuggono a molti dei politici nostrani ed europei:

Il buon governante deve seguire ciò che crede giusto nel proprio cuore, e non il plauso della moltitudine. Non deve mai avere il timore del giudizio degli altri, per esempio per paura di apparire debole, se sa di agire secondo giustizia.”

 

ambiente (1)

Il piano per il clima compatibile con l’accordo raggiunto alla COP 21? Sarà un problema della prossima Commissione.

Così Miguel Arias Cañete, Commissario per l’azione climatica e l’energia dell’esecutivo Juncker, ha liquidato le domande in merito alla necessità di rivedere al più presto gli impegni comunitari di taglio delle emissioni.

Servirebbe un’azione rapida e concreta nell’immediato, senza aspettare il 2020, anno di entrata in vigore dell’accordo sul clima.

Soprattutto quei Paesi che hanno dichiarato di voler guidare il processo, come la stessa Ue, non possono permettersi di rimanere 5 anni alla finestra.

Ma Bruxelles si trincera dietro il suo pacchetto clima-energia 2030 che però non è in linea con le necessità di tenere il riscaldamento globale «ben sotto i 2 °C», come il patto di Parigi ha sancito.

Tanto più che il Climate Action Tracker prevede emissioni europee più basse del 22-27% rispetto al 1990 già al 2020 grazie alla crisi e alle politiche messe in campo fino ad ora.

Perché non giocare al rialzo invece di prendersi 5 anni di vacanza sulla pelle dei Paesi vulnerabili?

continua la lettura qui: Il piano dell’Ue sul clima: scaricare tutto sul prossimo esecutivo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: