Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Social Network: i consigli di Altroconsumo per difendere la tua privacy

00 webAbbiamo condotto un’inchiesta sulla piattaforma più usata (Facebook) e che più si presta all’espressione diretta della personalità.

Dai nostri dati sembra che ci sia ormai una notevole disinvoltura: per il 37% degli utenti non è un problema mostrare la propria personalità online, anche se questa potrebbe essere accessibile a degli sconosciuti.

Circa una persona su quattro ritiene per niente sensibili informazioni private che potrebbero essere deducibili dalla sua attività online e relative, per esempio, alle sue presenti e passate relazioni sentimentali, o al suo lavoro.

Eppure i problemi legati alla privacy possono capitare: status o foto imbarazzanti che inaspettatamente creano dei grattacapi al lavoro, con il partner, con i familiari o in generale danni alla reputazione: il 24% di chi è su Facebook ha avuto almeno uno di questi problemi e la percentuale sale al 41% tra i più giovani (18-24 anni).

D’altronde, non è che, sui social, si è sempre così cauti o padroni di ciò che accade, come mostrano i contenuti postati per sbaglio (è successo al 23% delle persone) o di cui ci si è pentiti (25%), cancellazione di tag che ci identificano in una foto imbarazzante (39%) e così via.

Si può essere disinibiti sui social, certo, ma questo non vuol dire che non si debba avere il più possibile il controllo di ciò che si fa o ci succede intorno.

FBFonte: unavignettadipv.it

Un buon punto di partenza è considerare ogni post come destinato a essere comunque pubblico e a restare online potenzialmente per sempre.

Ancora più attenzione va data per chi è interessato a una possibile futura ricerca di lavoro: le risorse umane ormai vanno spesso sui profili dei candidati per farsene un’idea.

Nell’inchiesta abbiamo elencato alcuni piccoli accorgimenti da seguire per proteggere la propria privacy su Facebook: _______

Continua la lettura qui: Social Network: consigli per difendere la tua privacy – Altroconsumo

 

3 commenti su “Social Network: i consigli di Altroconsumo per difendere la tua privacy

  1. Ele di Siena
    1 marzo 2016

    Io non me ne preoccuperei più di tanto… se uno non ci arriva da solo peggio per lui…!!!

    Le informazioni sui rischi si leggono ovunque, se uno continua è duro ed allora…

  2. £@
    1 marzo 2016

    Io conosco ed uso un sistema molto efficace per proteggele al mia privacy (riservatezza personale)…evitare di starci sui social.

    Infatti non ho più un profilo Facebook, Myspace, Twitter eccetera…
    e, se voglio sapre qualcosa, lo vado a leggere io, senza che mi arrivino notifiche.

    E’ un po’ estremo, ma funziona.
    😀

    • paoblog
      1 marzo 2016

      in realtà basta darsi delle regole piuttosto rigide ed il più è fatto… che i Social hanno la loro utilità se usati con intelligenza e non per condividere la foto delle uova al tegamino che ti prepari per pranzo… 😉

      il mio profilo su FB è blindato, i cavoli miei con pochi “eletti” li faccio in un gruppo segreto. ed il Blog ha i suoi spazi, in parte pubblici ed in parte no

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: