Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Handy heater alla prova: la stufa elettrica non convince

“La stufa elettrica che abbatte il costo dell’energia elettrica”, Handy heater si presenta così. In tanti, probabilmente, la ricorderanno come protagonista di alcune televendite, mentre adesso sembra che la sua rivendita si sia spostata prevalentemente sul web.

Si tratta in pratica di una piccola stufa elettrica che, una volta collegata alla presa di corrente, promette di riscaldare ambienti fino a 23 metri quadri, assorbendo solo 370 Watt di potenza.

L’abbiamo sottoposta a qualche semplice prova per capire quanto e cosa c’è di vero.

Come prima cosa, la caratteristica di Handy heater che si vanta di essere particolarmente efficiente risulta piuttosto ingannevole.

Infatti, l’efficienza delle stufe elettriche è praticamente del 100%: questo significa che tutta l’energia elettrica in ingresso è tramutata in energia termica.

Per farla breve, quindi, il fatto che abbia consumi ridotti (370 Watt) coincide anche con un ridotto calore in uscita, che non significa che sia più efficiente ma, semplicemente, che scalda poco.

Le velocità impostabili sono due: lenta e veloce ma, in entrambi i casi, risulta piuttosto rumorosa.

Infine la scarsa potenza non la rende adatta a riscaldare locali medio-grandi, ma solo piccole stanze o, meglio, per riscaldare la zona più vicina all’apparecchio stesso.

È importante precisare anche che la spina per il collegamento alla corrente è disposta orizzontalmente, contrariamente alle prese italiane che, nella maggior parte dei casi, sono disposte verticalmente.

Quindi, considerando che l’apparecchio ha un sistema di sicurezza che ne impedisce l’uso se la posizione non è quella corretta, c’è il rischio che non si possa utilizzare.

Ultima, ma non ultima, manca l’indicazione di protezione IP che non viene riportata né sul prodotto, né sulla confezione e neanche sul manuale d’uso.

Fonte & dettagli: Handy heater alla prova: la stufa elettrica non convince

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 settembre 2017 da in Consumatori & Utenti con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: