Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Gli assassini della terra rossa

Negli anni Venti del Novecento negli Stati Uniti i cittadini più ricchi non erano i WASP bostoniani, bensì la tribù degli Osage, che viveva confinata da decenni in una riserva in Oklahoma ridotta ai margini della società e che improvvisamente si ritrova ricchissima per la scoperta di giacimenti petroliferi immensi sotto il loro suolo.

Altrettanto improvvisamente però, incomincia una serie impressionante di omicidi degli indiani più ricchi…

Gli Osage si rivolgono allora a un organismo appena creato, il Bureau of Investigation destinato a diventare di lì a breve l’FBI, che si trova di fronte al primo caso di assoluto rilievo e che applicando le prime tecniche scientifiche (intercettazioni telefoniche, “micro” spie…) svela una rete di connivenze a tutti i livelli della società.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 6 dicembre 2017 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: