Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Le etichette a semaforo sono un’opportunità e non penalizzano il Made in Italy

La mia posizione sulle etichette a semaforo è nota. 😉
Ritengo sia d’interesse per cui pubblico un passaggio dell’intervista a Stefania Ruggeri (ricercatrice esperta di nutrizione e dieta mediterranea del Crea-Alimenti e Nutrizione.)
Puoi leggere l’intervista integrale su Il Fatto Alimentare
“Il nuovo sistema di etichetta colorato è un passo avanti da esaminare con attenzione. La scienza progredisce proponendo ogni volta miglioramenti e il semaforo rappresenta un passo in avanti. 
Il semaforo è una novità anche se non è in grado di analizzare tutti gli aspetti nutrizionali e qualitativi di un prodotto, e nemmeno considerare la sicurezza come alcuni vorrebbero. 
I consumatori da tempo si orientano verso prodotti considerati migliori come quelli legati al mondo del biologico, oppure ottenuti nel rispetto del benessere animale (uova di galline allevate all’aperto). 
C’è anche molta attenzione verso gli alimenti arricchiti con ingredienti che offrono benefit nutrizionali.
Per queste categorie di prodotti le persone sono disposte a pagare di più. Si tratta di una dinamica che secondo me verrebbe applicata anche ai prodotti con un’etichetta semaforo di colore verde o giallo.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 gennaio 2018 da in Alimentazione, Cucina & Ristoranti, Consumatori & Utenti con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: