Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il richiamo Volkswagen dà problemi a chi lo fa ma a volte la “colpa” è dell’automobilista

Questa è una sintesi dell’articolo di Maurizio Caprino; per la lettura integrale clicca sul link in calce

La verità sta nel mezzo anche stavolta.

E’ vero che il richiamo messo in atto dal gruppo Volkswagen sui motori coinvolti nel dieselgate non è del tutto risolutivo, ma i problemi che quest’azione di risanamento sta causando non sono così apocalittici come potrebbe sembrare.

E comunque va tenuto conto che il richiamo non di rado riguarda vetture ormai lanciate verso od oltre i 200mila chilometri di percorrenza, una soglia intorno alla quale ben pochi proprietari spendono quanto necessario per assicurare una manutenzione perfetta; così diventa naturale che qualsiasi modifica possa causare problemi.

Circa metà dei proprietari ha notato differenze in peggio rispetto a prima, prevalentemente aumenti di consumo e diminuzione delle prestazioni. Ma attenzione: si tratta di sensazioni personali.

Le sensazioni sembrano confermare i test con gli esiti meno rassicuranti tra quelli pubblicati finora, anche se fin qui nulla pare cambiato in modo drammatico.

Dove ci si inizia a preoccupare è quando si legge che il 17% degli interpellati ha avuto problemi meccanici e il 15% ha visto accendersi sul cruscotto spie che segnalano malfunzionamenti.

Ora il software fa aumentare il tempo in cui ricircolo nella valvola è attivo e fa partire più spesso la rigenerazione del filtro antiparticolato.

Ma, se valvola e filtro sono vecchi e intasati. la strumentazione di bordo rileva anomalie e bisogna sostituire queste costose componenti.

Fonte & lettura integrale

 

 

Un commento su “Il richiamo Volkswagen dà problemi a chi lo fa ma a volte la “colpa” è dell’automobilista

  1. Andrea
    19 febbraio 2018

    L’unica soluzione accettabile è obbligare VAG a ricomprare l’auto a prezzo di mercato (considerando cioè l’utilizzo che l’acquirente ne ha fatto per tot anni/tot km). Se il “rimedio” proposto da VAG comporta aggravio del rischio rotture iniettori, EGR, DPF ecc…, Niente aggiornamento software!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: