Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Muori con me

di Karen Sander

Giunti – Pagg. 365 – € 6,90 > lo vendo ad € 4,00 inclusa spedizione (disponibile da metà marzo)

Trama: Cinquant’anni e una tempra forgiata dalla lunga esperienza nella Omicidi, il commissario Georg Stadler crede che ormai niente possa più sconvolgerlo.

Ma quando entra in quel lussuoso appartamento nei quartieri alti di Düsseldorf, si rende subito conto che non c’è limite alle mostruosità concepite dall’animo umano: le pareti, il soffitto e il pianoforte bianco sono imbrattati di sangue; al centro, una donna orribilmente massacrata, sul cui corpo l’assassino ha lasciato una bambola, nuda.

Forse un messaggio cifrato? Contro il parere dei superiori, Stadler è convinto che ci sia un serial killer in circolazione e chiede l’aiuto di Elisabeth Montario, una psicologa criminale nota per aver risolto una serie di casi in cui la polizia brancolava nel buio.

Liz, trentenne dai lunghi riccioli rossi, non può fare a meno di accettare, benché sia già alle prese con un mistero da risolvere.

Uno stalker sempre più aggressivo la tormenta con lettere di sfida: “Trovami. Prima che sia io a trovare te”.

Parole minacciose che fanno riaffiorare il ricordo di qualcuno che aveva amato, anche dopo averne scoperto la natura profondamente malvagia.

Intanto gli omicidi subiscono un’escalation di brutalità e il killer riuscirà a coinvolgere Liz e Stadler in un gioco efferato, risvegliando proprio quegli incubi che la psicologa credeva sepolti per sempre…

Letto da: Paolo & Rok

Opinione personale:Questo è un libro che ha acquistato Rok, unitamente agli altri due della serie (Ascolta o muori e Guarda o muori) che leggeremo nelle prossime settimane.

Chi mi legge spesso sa che è faticoso ottenere da Rok un giudizio, ma so che le è piaciuto “abbastanza”.

Per quel che mi riguarda, al netto del solito atteggiamento incomprensibile, sia di Liz, sia di Stadler, che dovrebbero aver ben presente i rischi del caso, in ogni caso resta un bel poliziesco e qualche sera ho forzato un pò i tempi di lettura, perchè mi seccava chiuderlo. 😉

Nella mia classifica personale gli assegno un Buono proprio perchè mi ha catturato, ma valutando gli episodi citati sopra, che hanno indebolito la credibilità dei personaggi, sarebbe stato un Medio.

Da parte mia lo consiglio, tanto più considerando un prezzo veramente abbordabile.

Nota a margine: Una volta di più ho trovato fastidioso il comportamento di un personaggio che in due diverse occasioni va a fumare sul balcone e poi getta giù il mozzicone.

Lo so, i maleducati esistono e molti fumatori in questo senso “fanno gli straordinari”, tuttavia spero sempre che gli autori dei libri usino i personaggi per fare educazione civica e/o ambientale, magari facendo dire all’altro sul balcone: ma che fai? E se il mozzicone va in testa a qualcuno, magari ad un bambino? 

Invece no, ovviamente…

Vedi: Leggo un giallo, ma il comportamento del commissario mi infastidisce…

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: