Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Se trovi della plastica in mare, mi raccomando, lasciala lì…

Il titolo di questo post si aggancia a quanto letto nell’articolo de Il Fatto Alimentare che puoi leggere integralmente cliccando sul link in calce:

L’attuale normativa considera il rifiuto marino come “speciale”, e questo vieta ai pescatori di raccoglierlo e portarlo in porto, pena multe salate.

È facile pensare che nella maggior parte dei casi la plastica incastrata nelle reti sia ributtata in mare.

Io resto dell’idea che le norme servano, ma ci vuole anche il buonsenso.

Dopo di che c’è solo da apprezzare la decisione di Unicoop Firenze che, come spiegano nell’articolo:

… destinare il valore ricavato dalla vendita dei sacchetti [dell’ortofrutta] a un  progetto della durata di  sei mesi, che permetterà ai pescatori del Parco nazionale dell’Arcipelago toscano di recuperare le plastiche che finiscono nelle reti. 

Fonte & dettagli: Il Fatto Alimentare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: