Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il Governo vuole che usiamo il denaro elettronico, però…

…però anche se le nuove normative prevedono che tutti i negozi e i professionisti debbano accettare pagamenti con carte di debito e di credito anche per piccoli importi, la realtà dei fatti è ben diversa ed è pure stampata nero su bianco.

Aggiungo che non sono fra quelli che pretendono di pagare il caffè pagando con carta di credito (come ho visto fare), però può capitare di non avere con sè dei contanti ed imporre un limite di ben 50 € per il pagamento con carta di credito mi sembra ben più che una violazione della legge.

In seconda battuta, mi può anche stare bene che si paghi al momento dell’ordinazione, per scoraggiare i soliti furbi che ordinano e poi magari se ne vanno, però mi dovete rilasciare uno scontrino che attesti il pagamento, sennò anch’io potrei temere il cameriere furbetto che mi chiede nuovamente i soldi.

Resta il fatto che, in ogni caso, lo scontrino non lo hanno consegnato, nè prima nè dopo.

Succede a Desenzano.

 

 

 

2 commenti su “Il Governo vuole che usiamo il denaro elettronico, però…

  1. caterina
    2 maggio 2018

    ciao, mi sapresti dire a quale legge sull’obbligo di accettare pagamenti con bancomat o carta (a prescindere dall’importo) fai riferimento? grazie!

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 aprile 2018 da in Consumatori & Utenti con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: