Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Il mondo è pieno di cretini. O sei tu che non riesci a farti capire?

Siete mai usciti da una riunione con l’impressione che nessuno abbia capito il vostro punto di vista?

Avete mai avuto il sospetto che il vostro interlocutore non abbia compreso nulla di quello che gli avete detto?

Vi è mai capitato di sentirvi come se foste caduti in mezzo a un gruppo di alieni?

Spesso le difficoltà di comunicare con gli altri, o di comprenderli, ci spingono a pensare di essere circondati da una manica di… cretini.

Ovviamente non è così, e il problema è che il più delle volte non sappiamo distinguere la personalità dei nostri interlocutori. Il libro di Thomas Erikson ci insegna a farlo.

Basandosi sulle più aggiornate ricerche nel campo dell’analisi comportamentale, lo psicologo svedese divide le persone in 4 gruppi:

a) rosse – dominanti, competitive, impazienti;

b) blu – analitiche, prudenti, precise;

c) gialle – estroverse, empatiche, creative

d) verdi – affidabili, pazienti, perseveranti.

Quattro categorie ideali che si rivelano decisive per imparare a “leggere” gli altri e a comunicare con loro in maniera rilassata ed efficace.

Un metodo innovativo per evitare equivoci, conoscere meglio noi stessi e gli altri, e ridurre notevolmente il numero di… cretini intorno a noi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 maggio 2018 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni, Persone & Società con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: