Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Vergogna

Sud Africa post-apartheid, David Lurie, cinquantaduenne professore universitario non ama quella professione che gli dà da vivere. Proveniente da una famiglia di sole donne, con due matrimoni alle spalle, una figlia lontana, affranto da un inaccettabile senso di invecchiamento ed invisibilità.

Testi & foto di Mikychica.lettrice 

Sospeso tra una inconsistente routine, inserito in un quotidiano diviso tra frequentazioni sessuali a pagamento e studenti ignoranti e disinteressanti, inciampa in una passione amorosa per una studentessa.

Denunciato dal fidanzato e dal padre di lei, di fronte ad una commissione d’ inchiesta ammette colpe e responsabilità ma, rigettato il pentimento richiesto, decide di abbandonare per sempre il mondo accademico.

Si trasferirà in campagna dalla figlia Lucy, venticinquenne ex hippie con inclinazioni omosessuali che vive accudendo cani in pensione e vendendo fiori al mercato.

È una figlia che ha da sempre trascurato. I due non si sono mai frequentati ed amati, vivono questa parentesi di convivenza memori di un passato inesistente.

Saranno vittime di un episodio di violenza e devastazione, in primis per Lucy, e saranno costretti a ridefinire futuro ed aspettative.

Il cuore del romanzo vive del rapporto padre-figlia, a contorno quel senso di vergogna che riguarda la propria vita accettando inspiegabilmente la violenza subita da parte di Lucy ed espiando gli errori commessi, per David .

Se David si macchia di un abuso, Lucy è la vittima sacrificale di una violenza gratuita e bestiale impregnata di odio, vendetta, macchinazione, divenendo semplice oggetto di scambio, merce, debito da ottemperare.

Inserita nella cruda realtà di un Sud Africa post apartheid ,che vive di aspre contrapposizioni economiche, razziali, di convivenza civile, emerge una dimensione strettamente privata, uno scambio umano e relazionale padre-figlia, uomo-donna.

Questa terribile esperienza sconvolgerà la vita di entrambi, si farà comunanza e condivisione, nella disperazione, ma in parte ciascuno manterrà la propria visione del mondo, si andrà incontro al proprio destino .

Un romanzo dalle tinte forti, aspre, vive, inserito nella dura realtà sudafricana che amalgama una serie di tematiche socio-relazionali, pubblico-private, di convivenza interazziale e relazioni interpersonali complesse .

Un linguaggio, essenziale, costruito sul presente, senza fronzoli o declinazioni poetiche, proprio come la realtà descrittavi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 3 ottobre 2018 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: