Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Lacci

Testi & Foto di Loredana_sq18

Coniugazione crudele del verbo “fare famiglia”.

Già, la famiglia.
Complicato microcosmo, soggetto a correnti e temperature che ne sanciscono la vita e anche la morte.

Quando i legami diventano lacci?
Quante narrazioni parallele vivono dentro il flusso uniforme dell’esistenza trascorsa sotto il medesimo tetto?
Quale memoria si conserva di un matrimonio sopravvissuto allo sfacelo?

La deflagrazione di una famiglia raccontata a tre voci, ciascuna delle quali ricostruisce un passato remoto, un passato prossimo ed un presente attraverso…

ambizioni sofferenze mortificazioni
sentimenti e risentimenti
illusioni
bugie ed omissioni
l’evasione e il ritorno senza più amore
la colpa senza riscatto
i silenzi per sopravvivere a se stessi.

È un libro degli (…)anta questo, che ti fa schierare con la debolezza che ti rappresenta meglio, e dove – se già hai alle spalle un po’ di vita – potrai ritrovarti, in parte, nei personaggi, nelle loro meschine fragilità, nella vigliaccheria di lasciar correre la vita su un binario morto.

Non c’è niente di fuori posto in questo acerrimo, non consolatorio, perfetto racconto di Starnone, quasi insopportabile nella sua fulminante verità :

🚩 l’amore è per i più coraggiosi, tutto il resto è coppia.

 

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 22 dicembre 2019 da in L'angolo dei libri - le nostre recensioni con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: