Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Un libro: Navalny contro Putin

L’inizio della fine della Russia di Putin comincia il 20 agosto 2020, quando Alexey Navalny sviene su un aereo che lo sta riportando a Mosca da un tour elettorale in Siberia. È stato avvelenato da un agente nervino uscito dai laboratori militari sovietici, il Novichok. Ma sopravvive, e questo cambia tutto.

Putin e Navalny sono così i due protagonisti di uno scontro politico – ma anche una battaglia culturale e un conflitto generazionale – che trent’anni dopo la fine dell’Urss torna a riproporre i dilemmi che il conservatorismo post-traumatico di Putin sembrava aver ormai rimosso: la libertà, la democrazia, la prospettiva di una Russia che sogna un futuro europeo, invece di un passato che oggi rende Mosca il faro dei reazionari e dei sovranisti di tutto il mondo.

Clicca QUI per leggere un estratto del libro

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 18 marzo 2022 da in L'angolo dei libri - Le nostre segnalazioni con tag , , , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: