Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Oggi alle 18.30 provo la Smart ED.

A cura di Francesco (da Roma)

Ieri al portale web non si poteva accedere (mi hanno poi detto allo stand che avevano dei disguidi, infatti oggi funziona) e quindi non mi sono potuto prenotare.

Così ieri alle 18 sono andato lì e ho chiesto se si poteva provare. Prima mi hanno detto che si poteva non prima delle 20, poi mi hanno detto che alle 19 avrei potuto. Così mi sono registrato e ho atteso che si facesse ora gironzolando per il Parco della Musica, soprattutto curiosando al fresco della libreria – negozio di dischi e di strumenti musicali.

Non c’è che dire: l’Auditorium Parco della Musica è stato davvero un acquisto meraviglioso per Roma: al di là delle tre sale concerto, della cavea per i concerti all’aperto, delle sale prove a disposizione per le orchestre dei bambini e degli studenti del conservatorio, è un vero parco punto di ritrovo, con il giardino sopraelevato all’altezza dei gusci-tetto delle sale, con tanto di parco giochi per bambini, il porticato con wine-bar ristorante di alto livello, il bar più economico con ristorante self-service, la libreria, lo spazio mostre, il cortile dove ragazzi fanno pattinaggio, il giardino con chiosco-bar e tavolini sotto gli alberi, lo spazio stand ora occupato dalla Smart, il parcheggio di scambio custodito…

Insomma: è diventato un punto di incontro per la cittadinanza, una sorta di moderno Foro Romano…

Alle 19 vado per la prova, ma molto gentilmente e molto scusandosi mi dicono che ieri erano sorti dei problemi, che mancavano i dirigenti Enel e lo stesso AD di Enel (però non capisco che c’entra: senza l’AD non si può provare?) e quindi ieri niente prove, tutte slittate a oggi.

Però mi hanno detto che oggi forse mi rimborseranno con una prova più lunga del normale: speriamo mantengano la promessa perché mi piacerebbe provare la ED su percorsi misti, provarla anche nella salita di Monte Mario per saggiarne le prestazioni.

Comunque ieri ne ho approfittato anche per vedere lo stand che martedì non avevo visitato. Anzitutto, oltre ai simpatici ragazzi che accompagnano nelle prove come navigatori e che spiegano le caratteristiche tecniche della ED, nello stand ci sono anche bellissime hostess addette al ricevimento, con tanto di bar con bevande gratis (ovviamente analcoliche).

Nello stand ci sono vari pannelli di spiegazione con dettagli tecnici ed è esposta una ED aperta e collocata in modo che il pianale è ad altezza di occhi, in modo da vederne i dettagli tecnici. Le è stato smontato tutto il posteriore (cofano e paraurti) in modo da poter vedere bene il motore, che è piccolissimo e semplicissimo (non so se sia così anche quello della smart normale, non l’ho mai visto) e poi dentro manca il sedile passeggero e il rivestimento del pavimento, in modo da poter
vedere le batterie al litio che sono appunto collocate sotto il sedile passeggero.

Ci sono anche due fotografi all’esterno che fanno un po’ di foto: non so se riuscirò a farmi fotografare alla partenza, magari anche al momento di scollegare la presa, speriamo!

Intanto invio delle foto prese dal loro sito che riguardano la sera dell’inaugurazione dello stand.

2 commenti su “Oggi alle 18.30 provo la Smart ED.

  1. Pingback: Caro Pao, ho provato la Renault Fluence « Paoblog

  2. Pingback: Ho guidato la Smart elettrica « Paoblog

I commenti sono chiusi.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 1 luglio 2010 da in Ambiente & Ecologia, Il mondo dell'automobile (e non solo) con tag , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: