Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Ah, dannati refusi…

pensieri parolePuoi leggere e rileggere il testo quanto vuoi, ma chiamalo errore di battitura o refuso, poco da fare, lo trovi quasi sempre.

Siamo poi vittime del Copia & Incolla, comodo quasi sempre, ma forse così comodo da abusarne e tavolta si fanno danni che ci porteranno poi a perdere più tempo per correggere l’errore di quello che avremmo impiegato a scrivere in presa diretta, sin dall’inizio.

La prendo larga, divago un pò, ma alla fine arrivo al cuore del post.

Un paio d’anni fa leggendo un libro di Robert Crais, edito dalla Piemme, trovai così tanti errori da rendere quasi impossibile la lettura.

L’arrabbiatura fu forte, presi nota puntigliosamente di ogni refuso ed invia una mail al’Editore. ( Ed ecco il refuso 😦 che stavolta lascio lì, a supporto di quanto scritto…te possino.) Sorpresa. Mi hanno contattato, scusandosi, ed offrendomi l’invio del nuovo libro in uscita di Crais, quale risarcimento, per così dire, del disagio nella lettura.

Successivamente, rincuorato dal fatto che la mia segnalazione era stata recepita, mi imbattei in un altro libro, questa volta di Jean Failler, della Robin, con un altro mucchio di refusi, senza dimenticare che nel testo si mischiavano fatti e situazioni in maniera tale da rendere illeggibile il libro. Nessuna risposta.

(Prevengo eventuali battute: che nessuno pensi che mirassi ad un libro omaggio, che mi offendo).

Nei giorni scorsi sono entrato in contatto con la Fazi Editore in merito all’uscita del nuovo libro di un autore che seguo ed allora ho deciso di andare a visitare il loro sito web, per conoscere meglio il mio interlocutore. Sorpresa 2.

Sulla home page si può cliccare su Trova l’errore* ed accedere di conseguenza ad un modulo che permette di segnalare eventuali refusi.

Trovo che sia un’ottima iniziativa e che collaborare con il lettore, al fine di migliorare la qualità dei libri offerti al pubblico, sia anche un segno di rispetto verso chi spende dei soldi per acquistare i libri, certo, ma che vuole anche poter godere del piacere della lettura, cosa questa che può essere rovinata da una serie di refusi.

Errare è umano, ma perseverare è diabolico… 😉

Il post è stato scritto nel luglio 2010, ma ecco che ad inizi maggio 2013  ho trovato un refuso in un libro della “Instar Libri” e mi sono detto, “perchè non dirglielo?” ed allora ho inviato per mail i riferimenti necessari ed il giorno dopo ho ricevuto una (gradita) riga di ringraziamento….

Anche la Instar quindi , al pari della Piemme e della Fazi Editore, dà la giusta attenzione alle segnalazioni dei lettori. Bene, molto bene. 🙂

* Ho notato che il servizio Trova l’errore, sulla Home page di fazi, non è più diponibile. Peccato. 😦

6 commenti su “Ah, dannati refusi…

  1. eva
    4 novembre 2010

    ciao, per curiosità… ti è mai capitato di usare quel modulo nel sito di Fazi? io l’ho fatto un paio di volte, ma poiché non ho avuto da loro alcuna risposta, anche semplicemente un “grazie”, ho pensato che non funzionasse, per non voler pensar di peggio, ecco 🙂

    • paoblog
      5 novembre 2010

      Sinceramente non ricordo, ma altrettanto sinceramente ti dico che alla segnalazione non mi aspetto una risposta, tanto più se esiste un canale preferenziale per le segnalazioni dei refusi. Se ad ogni segnalazione dovesse seguire una risposta, va da sè che si perderebbe tempo inutile.

      Anche se è piacevole ricevere un grazie, credo che non sia questo il caso. Io segnalo. Punto. Come detto nel post il fatto che la Piemme a suo tempo mi abbia risposto mi ha sorpreso. Non mi aspetto un grazie ogni volta che mi comporto in maniera tale da permettere agli altri di lavorare meglio.

      E preferisco nessuna risposta ad un messaggio automatico di ringraziamento….

  2. eva
    6 novembre 2010

    Boh, forse sarò un po’ ingenua io, ma poiché la segnalazione che gli avevo fatto riguardava un libro molto bello e “importante” ed era di una quarantina circa tra refusi e congiuntivi mancati, sinceramente un “grazie” mi avrebbe fatto molto piacere. Pazienza, grazie invece a te per la risposta, e complimenti per l’interessante blog, che alla fine ho scoperto grazie a Fazi 🙂
    Ciao
    E

    • paoblog
      6 novembre 2010

      Bè per la segnalazione di una quarantina di errori/refusi, le cose cambiano; più che un Grazie ti dovevano delle scuse… 🙂

  3. eva
    8 novembre 2010

    eh sì, anche secondo me… 🙂

  4. Pingback: Caro Francesco, potrebbi leggere questo? « Paoblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 9 luglio 2010 da in Cultura - Arte - Musica, Pensieri, parole, idee ed opinioni con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: