Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Toyota ibride: il pieno si fa in casa…

Toyota continua a lavorare sullo sviluppo della tecnologia ibrida plug-in, in particolare sulla Prius, punta di diamante della Casa con quasi 2 milioni di esemplari venduti.

In vendita dal 2012. L’innovazione riguarda la tecnologia HSD, Hybrid Sinergy Drive, evoluzione dei sistemi a oggi disponibili che consente di adoperare la vettura in modalità elettrica, senza l’intervento del motore termico.

Pensata per la città, questa tecnologia full hybrid equipaggerà, dopo la Prius, anche la Auris per essere poi estesa entro il 2020 al resto della gamma Toyota e ai modelli a marchio Lexus. La Prius Plug-in è dotata di tre batterie, due deputate alla trazione elettrica e una a quella ibrida.

La ricarica si effettua dalla rete elettrica, connettendo il cavo dalla bocchetta posta sulla calandra a una normale presa. Per tornare in marcia l’auto non ha bisogno di un ciclo di ricarica completo (che richiede circa un’ora e mezza) poiché le batterie, a differenza di quelle al nichel che equipaggiano gli esemplari sinora venduti, sono agli ioni di litio e non presentano il cosiddetto “effetto memoria”.

Prius Plug-in verrà inizialmente proposta con formule di leasing a pochi, selezionati clienti – principalmente aziende – per poi essere venduta al pubblico a partire dal 2012….

Continua la lettura qui > Toyota ibride – IL PIENO SI FA IN CASA – News – Quattroruote.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 29 settembre 2010 da in Ambiente & Ecologia, Il mondo dell'automobile (e non solo) con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: