Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Triplicano i prodotti e gli alimenti contenenti nanoparticelle

In Europa aumenta a dismisura  il numero di beni di consumo e di prodotti che contengono nanoparticelle (particelle infinitamente piccole con un ordine di grandezza pari a un milionesimo di millimetro).

Secondo una rilevazione firmata dal Beuc (Ufficio europeo delle orrganizzazioni dei consumatori) e dall’Anec l’anno scorso erano commercializzati nei punti vendita e in rete 151 beni di consumo. Un anno dopo si è giunti a 475. Nella lista si trova di tutto, dai prodotti per bambini agli alimenti, dalle bibite ai cosmetici, dagli articoli per l’automobile alle apparecchiature elettriche.

Il Beuc si chiede qual è l’eventuale entità del rischio per gli utilizzatori. Stephen Russell, segretario generale dell’ l’ANEC ritiene necessaria una legge specifica per rendere obbligatoria l’indicazione delle nanoparticelle sulle etichette dei prodotti.

I consumatori chiedono anche la creazione di un registro europeo per le aziende che operano nel settore, con  l’obbligo di indicare tutti i beni di consumo contenenti nanomateriali. Tra le richieste c’è anche l’ipotesi di rendere obbligatoria la tracciabilità delle nanoparticelle come ha proposto la presidenza dell’Unione europea.

Fonte: www.ilfattoalimentare.it

La nanoparticelle – Articoli correlati

https://paoblog.wordpress.com/2010/06/14/nanoparticelle-argento/

https://paoblog.wordpress.com/2010/04/21/dubbi-sulle-nanoparticelle-presenti-in-oltre-1000-beni-di-consumo/

https://paoblog.wordpress.com/2010/01/11/industria-alimentare-reticente-sulla-ricerca-delle-nanotecnologie/

https://paoblog.wordpress.com/2010/02/25/troppo-zinco-nel-sangue-sotto-accusa-le-creme-solari/

https://paoblog.wordpress.com/2010/06/23/creme-solari-2/

Un commento su “Triplicano i prodotti e gli alimenti contenenti nanoparticelle

  1. Pingback: Nanotecnologie: quali vantaggi e quali rischi? « Paoblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 2 novembre 2010 da in Consumatori & Utenti, Sicurezza alimentare con tag , , .
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: