Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

In mezzo all’autostrada con papà…

pensieri paroleIn autostrada gli automobilisti continuano a restare nella corsia centrale, una cattiva abitudine, vietata dal Codice (ma che ci frega?) e, in ogni caso, illogica, ma che ormai è radicata nella maggior parte degli automobilisti, al punto tale che tengono la sinistra ogni volta che è possibile…

Inutili i messaggi sui display – Occupare la corsia libera a dx – ed è oltremodo sconfortante vedere come le auto transitino sotto questi pannelli, occupando rigorosamente la corsia centrale.

E’ anche vero che ogni volta non mi capacito delle auto che una volta entrate in autostrada, nonostante la corsia libera per chilometri davanti a loro, si spostano su quella centrale, già trafficata, per poi procedere gli uni vicini agli altri, in un pericoloso trenino.

Cose già dette, lo so, ma ieri ho avuto la conferma di un post scritto tempo fa e che nel titolo dice tutto: Un genitore incivile cosa insegnerà ai propri figli?

Ieri tornando da Lecco, su un tratto di strada a 3 corsie, traffico scarso e 1a corsia deserta, abbiamo trovato davanti a noi una vecchia Renault Scenic bordeaux, guidata da un ragazzo molto giovane, suppongo neopatentato, che procedeva tranquillamente nella corsia centrale ad 80 kmh.

Sul sedile del passseggero era seduto un uomo ultraquarantenne, presumibilmente il padre, vista anche la somiglianza.

Era lì ad assistere il figlio neopatentato alle prese con le prime guide?

E lo fa insegnandogli (o non correggendo l’errore) a guidare nella corsia centrale?

Se tale il padre, tale il figlio, va da sè che anche la terza generazione sarà uguale…e via così…

Resta il quesito di fondo: ma all’autoscuola non ti insegnano a tenere la destra?

In effetti si, come mi confermava tempo fa un’amica patentata da poco, per cui, da dove nasce questa cattiva abitudine?

1° aprile 2017 – Peccato che questo optional Lexus sia solo un pesce d’aprile, perchè servirebbe veramente questo Lane Valet.

Annunci

11 commenti su “In mezzo all’autostrada con papà…

  1. Giancarlo
    30 maggio 2011

    D’accordo, quanto sostieni può essere giusto quando non viaggiano i TIR, ma cosa mi dici quando questi viaggiano occupando come da legge la corsia di destra? Questo è il motivo per cui la maggioranza degli automobilisti viaggia nella corsia centrale. Sono condizionati dall’abitudine anche quando non viaggiano i TIR.
    Ciao

    • paoblog
      30 maggio 2011

      Spiacente, ma è un ragionamento che non sta in piedi …

      Non si guida secondo abitudine personale, ma secondo le norme del codice e del buonsenso. D’altro canto visto che c’è gente abituata a parcheggiare in doppia fila per sua comodità personale, (anche se c’è il posto per parcheggiare!) sdoganiamo anche questa abitudine?

      A questo punto possiamo anche giustificare l’automobilista che, abituato a passare con il rosso al semaforo pedonale dove non passa mai nessuno, passa con il rosso a prescindere…

      Ma no, proprio non sta in piedi la storia…

    • paoblog
      30 maggio 2011

      Una domanda nasce spontanea.

      L’automobilista arriva al casello, entra in autostrada, la 1a corsia è totalmente libera, ma qualla centrale no, anzi, è trafficata. E lui per abitudine si accoda al trenino invece che seguire il buonsenso e restare nella corsia libera?

      Cribbio che rottura di palle ste regole, fatemi guidare come sono abituato, che diamine …

    • oscar
      2 giugno 2011

      secondo me solo i deficenti guidano in corsia centrale perche sono incapaci di avere una guida svelta, dove ti devi dare da fare per fare tutti i sorpassi che ti arrivano davanti, metere la freccia e sorpasare guardando lo especchio e via cosi, che hano imparato da un’altro ritardato che li ha insegnato a guidare in centro per poter arrivare a destinazione finale fregandosene de ridurre la autostrada a una sola corsia per tutti queli che viagiano piu veloci di loro e vogliono sorpasarlo, perche non si ricirdano che il sorpaso e sempre a sinistra, quindi provocano pure gli incidenti .

  2. flori2
    9 giugno 2011

    Purtroppo un brutto vizio. Sabato e domenica la corsia di DX è sempre libera invece la seconda e la terza sempre occupate in fila indiana. Capita spesso che supero a DX gente che in corsia centrale viaggia 90-100km/h. Problema risolvibile pattugliando bene le autostrade.
    I TIR sono un capitolo a parte, i quali monopolizzano 2 delle 3 corsie perchè vanno a 1-2km/h in più di quello davanti e ovviamente al di sopra dei 80km/h! Anche qui la polstrada è assente…

  3. Pingback: Ford My Key per i neopatentati. Intelligente. Ma in Italia non basta « Paoblog

  4. Pingback: Papà è autoritario? Il figlio diventa sempre più spericolato « Paoblog

  5. Pingback: Ciclista per un giorno « Paoblog

  6. Pingback: In Svizzera 3 anni per la patente? Forse hanno ragione loro… « Paoblog

  7. Stefano
    5 aprile 2013

    Il motivo è semplice e l’ho provato sulla pelle, anche se cerco il più possibile di evitare di occupare la centrale quando non serve: non si riesce materialmente a tenere sempre la destra!

    In un contesto cittadino, dove spesso i neopatentati o coloro col foglio rosa muovono i primi passi, nelle vie è facilissimo trovare autoveicoli parcheggiati in doppia se non tripla fila (o anche mezzi pesanti) oppure, sempre per esperienza, cassonetti messi alla rinfusa.

    Si sorpassa, vero: ma a quel punto a che serve tenere per forza la destra se bisogna sempre sorpassare i veicoli parcheggiati in mezzo al traffico, dovendosi spesso fermare perché naturalmente a sinistra vanno più veloci e non rallentano anche vedendo le frecce? Si sta quindi sulla corsia di sinistra, e l’abitudine fa il resto!

    Solo i più attenti non si fanno cogliere sprovvisti da questa maledetta abitudine che viene indotta viaggiando in città e di questi tempi è abbastanza difficile rimanere sempre concentrati mentre si guida.

    In riferimento all’episodio è davvero triste, a questo punto, che i genitori non siano capaci di combatterla, trasmettendola di conseguenza ai figli.

  8. Pingback: Una settimana in vacanza ad Ortisei; non sarò breve… | Paoblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: