Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Le vacanze 2011 a Canazei & Capalbio

Ogni tanto arriva un post a titolo puramente personale che, peraltro, serve a condividere con gli Amici i momenti appena trascorsi.

La prima parte di vacanza è stata trascorsa in Trentino, a Canazei, con la speranza di compensare i 7 giorni (su 7) di pioggia vissuti lo scorso anno a Livigno ed invece abbiamo quasi fatto il bis, visto che su 4 giorni di soggiorno, abbiamo avuto 3 giorni non belli che ci hanno decisamente limitati.

Ad un certo punto visto un breve miglioramento siamo saliti al Col Rodella, ma una volta che la funivia è arrivata ai 2500 metri della stazione di arrivo, ecco che la temperatura è calata vistosamente e, per non negarci nulla, la visibilità è arrivata a zero.

Fortunatamente siamo riusciti ad avere una mezza giornata di sole che ci ha permesso la salita al Belvedere in modo da godere della vista del Pordoi….

…e del ghiacciaio della Marmolada che si riduce sempre più. 😦

Quattro giorni pur sempre piacevoli, ma il sole sarebbe stato gradito…

Siamo stati a Canazei tre volte ed abbiamo sempre alloggiato all’Hotel Conturina, situato ad Alba di Canazei, che consiglio.

Ristorante consigliato a Canazei: Osteria da Besic

°°°

Così come accadde lo scorso anno transitando in Svizzera, mentre ci si recava a Livigno, ecco che anche l’ingresso in Trentino mi ha trasportato in un’altra dimensione, la mia, oeserei dire.

Ed ecco che le strade, sia quelle comunali sia le autostrade, sono pulite, niente mucchi di rifiuti, bottigliette e quant’altro.

Ecco che le auto, incluse quelle dei turisti, si fermano per far passare il pedone sulle strisce, ed i vigili quando le cose non vanno, fischiano, oh se fischiano (ed urlano).

°°°

Seconda parte della vacanza a Capalbio, dove siamo già stati nel 2006. Anche in questo caso abbiamo soggiornato all’Agriturismo Tilia 🙂 scelta vincente per la riuscita della vacanza.

Avendo esplorato il territorio in occasione della precedente visita, questa volta siamo stati più stanziali, riducendo le gite giornaliere.

Ci siamo recati a Tuscania, ricevendo in cambio una bella delusione; una cittadina con una buona base storica, vanificata da una sporcizia notevole, abbinata alla trascuratezza tipica di queste occasioni (il degrado chiama il degrado).

Mentre transitavamo in una via abbiamo notato una signora che puliva davanti a casa con una scopa; sarebbe ovvio pensare che abbia poi raccolto lo sporco per buttarlo in pattumiera ed invece lo ha spinto verso il centro della strada.

Complimenti, su queste basi dove vogliamo andare?

D’altro canto già i vigili non danno il buon esempio ai cittadini… 😉

Sebbene io non ami il mare o, perlomeno, la vita da spiaggia, ci siamo recati a Chiarone, premiata da Legambiente e neanche a farlo apposta chi si è ormeggiato davanti alla spiaggia?

In netto contrasto con quanto appena scritto ecco che ad Orbetello il mare restituiva schiuma…certo, non era un tratto di spiaggia, sicuramente migliore, tuttavia non è un bel vedere.

Abbiamo poi passato una giornata alle Terme di Sorano, un gioiellino, secondo me. Piccole, a prezzi accessibili, tanto più se confrontate a Saturnia che certamente sono di una categoria superiore, tuttavia 22 € di solo ingresso a cui aggiungere anche i costi dei singoli bagni in piscina, comincia ad essere oneroso. A Sorano, per 2 ingressi, 2 lettini, 1 ombrellone ed utilizzo di docce e spogliatoi, abbiamo pagato 33 €.

Ci tengo a segnalare la cortesia del personale, veramente gentilissimo e sorridente. Da tenere presente però che la maggior parte dei posti sono opzionati dai residenti degli appartamenti, per cui è necessario arrivare entro le 9 – 9.30, altrimenti si rischia di trovare il cartello: Ingressi piscine esauriti 😦

A poca distanza da Sorano, c’è Pitigliano, che merita sicuramente una visita. Ecco una foto del 2006, giusto per capire di che parlo…

Il 17 agosto c’è stato un miniraduno Blog ovvero da Civitavecchia sono venute a trovarci Poppea & Anna, Ida che nel 2006 avevo mancato per un soffio e finalmente dopo anni di contatti ci siamo conosciuti personalmente ed infine Barbara, la sorella di Ida.

Nella foto, da sinistra: Ida & Barbara. Anna stava pisolando da qualche parte e chi la conosce, avrà capito… 😀

Ed ecco Poppea che molti di voi conoscono come appassionata fotografa…

Come ho già raccontato nel post dedicato a Tilia, durante il mio precedente soggiorno mi trovavo a disagio con l’eccessiva convivialità in agriturismo, sicuramente per colpa mia dato che sono abbastanza chiuso caratterialmente, per cui poco adatto ad un soggiorno del genere, tuttavia quest’anno grazie sia ad un paio di piccole modifiche apportate da Benedetta, sia alla presenza di alcune persone di una simpatia trascinante, non solo mi sono divertito, ma penso di poterla annoverare fra le migliori vacanze fatte.

Grazie a Benedetta, certo, ma anche al reggiano Marco, ai Bresciani, agli Spadino’s 😉 ed infine ai piacevolissimi Davide & Laura, alias i Bolognesi con i quali spero di continuare, tramite il Blog, quella che potrebbe essere una bella amicizia, che va oltre una parentesi estiva.

Tra l’altro è sempre una consolazione trovare persone che, come noi, sono attente all’ambiente, al Bene Comune e con le quali alternare discorsi seri con momenti di puro umorismo. Ogni riferimento alle due fiorentine scomparse oppure al gabbiano alla cacciatora è… puramente intenzionale. 😀

E’ necessario spendere alcune parole per gli Spadino’s, coppia romana, di passaggio a cena con amici e che si sono poi fermati per due notti.

Di fatto il romano, ex calciatore professionista, ma ancora in azione, è soprannominato Spadino, nomignolo che è poi stato adattato anche alla moglie, chiamata abitualmente Spadina.

La foto non evidenzia abbastanza la bellezza degli occhi di Spadina… (peraltro pure molto simpatica).

La foto che segue, invece, riesce sicuramente a trasmettere la simpatia di Spadino

Il fatto che in entrambe le foto abbia il bicchiere in mano non è voluto, visto che si trattava della condizione classica nella quale ci si trovava, pur senza andare oltre le righe.

D’altro canto in vino veritas ed in effetti i Ragazzi di Varese si sono mostrati sotto una luce diversa, una volta carburati a dovere… 😉

Ristorante consigliato a Capalbio: Osteria Al Pozzo

Annunci

Un commento su “Le vacanze 2011 a Canazei & Capalbio

  1. Vacanze a Capalbio
    11 novembre 2013

    In effetti Capalbio è davvero carina sia d’estate che d’inverno. Io ho avuto il piacere di visitarla almeno 5 o 6 volte (in periodi diversi dell’anno) e devo dire che sono stato sempre molto bene. Il borgo medievale, il bel lungomare e la vicinanza con molti punti di interesse (basti pensare all’Argentario, davvero vicino). Ovviamente è d’obbligo il soggiorno in agriturismo! 😉
    Stefano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: