Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Il treno? Non per i bimbi in carrozzina e nemmeno per le mamme…

leggo su Il Salvagente

Capita di essere mamme e capita di dover viaggiare in treno con un bambino piccolo. La regola di Trenitalia è che: “i bambini di età inferiore ai 4 anni viaggiano gratuitamente sia in prima che in seconda classe, ma non hanno diritto al posto a sedere”.

Dunque, per un  aspirante viaggiatore di quella età, il passeggino diventa uno “strumento” indispensabile. Ma riuscire a prenotare via internet un posto singolo per sistemare l’attrezzo è un altro discorso. I posti singoli sono quelli che si trovano vicino alle porte e, unici in tutta la carrozza, hanno lo spazio necessario per poter sistemare un passeggino senza bloccare il passaggio di tutti.

Quando si tenta l’acquisto, segnalando il numero del posto, il sistema si blocca. Dopo vari tentativi si decide di ricorrere al numero verde previsto per l’aiuto ai passeggeri. La gentilissima operatrice (magari a sua volta mamma) spesso non conosce la numerazione dei posti. Quando le viene specificata la collocazione, prova inutilmente a sua volta perché anche con lei il sistema si blocca.

Il suggerimento che viene dato alla fine  è “Ha provato nella carrozza 3? Quella è attrezzata per i portatori di handicap: lì i corridoi sono più larghi…”.

Già, peccato che la carrozza 3 sia di prima classe e lo scarto di biglietto fra prima e seconda classe per un Roma-Bologna, ad esempio, sia di 15 euro, pari alle antiche 30.000 lire.

2 commenti su “Il treno? Non per i bimbi in carrozzina e nemmeno per le mamme…

  1. julka75
    5 marzo 2012

    Lascio anche qui il commento messo sotto il reblog:

    Quello del viaggio in treno per i passeggini è sempre stato un problema di soluzione pressoché impossibile. Anche perché, diversamente da ciò che si pensa comunemente, anche contattando il call center non si ottiene un servizio migliore.

    Il call center ha a disposizione il medesimo programma di chi prenota on line sul sito, per la prenotazione, e non può di fatto scegliere posti a meno che non si richiedano quelli vicino a (che non sempre danno luogo a una prenotazione in un posto abbastanza vicino a quello richiesto…).

    Ricordo che l’ultimo giorno di lavoro rifeci il tentativo di prenotazione 5 volte per una donna che viaggiava con 2 gemelli, ma poiché eravamo nel periodo della tariffa Family Estate che consentiva di far viaggiare i bambini di età tra 4 e 12 anni gratis a fronte di prenotazione posto, provai a prenotare per la signora 4 posti vagamente vicini o almeno uno singolo, per metterci i passeggini.

    Non ci riuscii ma consigliai di parlare con il controllore per verificare la possibilità di un cambio posto. Era il massimo che potessi fare come operatrice call center.

    Comunque lo giro sul blog, perché è un argomento decisamente interessante.

    Come l’altro argomento: perché sui treni italici non c’è possibilità di cambiare un neonato durante un viaggio?

    Nel 1998, su un treno scassatissimo della Verde Irlanda, sicuramente più arretrato dei nostri AV, vidi una donna che aveva a disposizione, nella carrozza, un angolo dove si mise a cambiare il suo neonato con molta tranquillità.

    Ecco, quando si chiede un servizio migliore a Trenitalia invece degli sconti dedicati alle donne l’8 marzo, probabilmente si pensa ANCHE a questo tipo di attenzioni.

  2. trenodopotreno
    5 marzo 2012

    Reblogged this on trenodopotreno and commented:
    grazie, ripubblico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 5 marzo 2012 da in Consumatori & Utenti con tag , , , , .
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: