Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Le campane di Calvenzano suonano di notte. E l’inquinamento acustico?

Ricevo e pubblico una lettera ricevuta da Marina, una lettrice del Blog:

Vorrei  raccontarti quanto, da cittadina attiva, ho cercato di cambiare nel mio paese.

Abito da un anno a Calvenzano (BG) (4mila abitanti), per i 35 anni precedenti invece nella vicina cittadina di Treviglio (Bg) che pur non essendo una metropoli (30mila abitanti) mi ha fatto notare una enorme differenza di mentalità rispetto al piccolo centro.

Ti voglio parlare, nello specifico, del suono delle campane della parrocchia appartenente alla diocesi di Cremona, che suonava i rintocchi delle ore e delle mezz’ore 24h su 24 (notte compresa) oltre a varie scampanate dalle 7 della mattina alle 2030 di sera, addirittura dalle 0630 la domenica mattina.

Da ignorante in materia, notando che invece a Treviglio e in molti altre città le campane di notte non suonano e neanche alle 6 della mattina, mi sono informata e ho trovato:

– circolare 33 della Chiesa Cattolica: emanata nel 2002 che invita tutte le diocesi italiane ad emanare un decreto per la regolamentazione del suono delle campane.

– decreti delle diocesi di Bergamo, Brescia, Como, Milano e di numerose altre diocesi italiane (ma non di Cremona), che riportano orari in cui è permesso il suono, l’intensità la frequenza…

Gli orari adottati da queste diocesi sono tutti molto simili: 7.30-21.00 nei giorni feriali, 7,30/8.00 – 21.00 nei giorni festivi, e interruzione totale del suono dalle 22 alle 7 della mattina.

Forte di questo materiale ho chiesto alla diocesi di Cremona di poter avere copia del loro decreto e loro hanno semplicemente risposto di non averlo mai emanato.

Ho fatto loro presente della circolare 33, degli orari adottati da tutte le diocesi attigue, paragonandoli all’uso delle campane a Calvenzano, sottolineando le differenze.

Dopo numerose mie e-mail (a cui non hanno mai risposto per iscritto) ho notato un cambiamento del suono delle campane a Calvenzano: interruzione suono notturno (22-7) e suono domenicale posticipato dalle 6.30 alle 7.

Ero felice del fatto che avessero accolto le mie segnalazioni e del cambiamento ottenuto, nonostante un decreto avrebbe apportato modifiche molto più restrittive, ma la questione non è finita qui.

La lega “amiamo Calvenzano” è insorta, ha raccolto 700 firme (almeno cosi dicono) e hanno spedito il sindaco dal Vescovo di Cremona per riavere suono notturno e Ave Maria delle 6.30 della domenica mattina, come se morissero senza avere le ore scandite per tutta la notte e come se fosse un sacrilegio spostare l’Ave Maria dalle 6.30 alle 8 della mattina!

Insomma a seguito di questa raccolta firme ed a seguito dell’intervento della stessa Chiesa Cattolica (che avevo io stessa informato in quanto da Cremona non arrivavano risposte), è stato ripristinato il suono della domenica alle 6.30 e il rintocco delle ore/mezz’ore fino alla mezzanotte e la stessa Chiesa Cattolica ha dichiarando inoltre apprezzamento per l’attaccamento dei calvenzanesi (700 su 4000) al suono delle campane.

Ora io dico: esistono delle regole create dalla stessa Chiesa alla quale le diocesi di tutta Italia hanno fatto seguire dei decreti.

Tutto cio è scaturito dall’accordo tra Chiesa e Regione per rispondere all’inquinamento acustico e ai numerosi contenziosi giuridici sorti tra cittadini e parroci.

Ciò indica che anche la Chiesa ha preso coscienza del fatto che in alcune ore della giornata il suono delle campane puo’ disturbare.

Perchè la diocesi di Cremona non si adegua? Perchè dalla Chiesa Cattolica sono intervenuti solo per limitare il battito delle ore alla mezzanotte, ignorando la loro stessa Circolare e il fatto che Cremona non abbia mai emanato il decreto?

I parroci di Treviglio sono forse meno devoti perchè non suonano le campane dalle 6 della mattina, ma dalle 8?

E io ora cosa dovrei fare per far valere anche a Calvenzano le regole che esistono in tutta Italia?

Una raccolta firme per far sentire anche il parere di chi non ne puo’ più di essere svegliato alle 6 della domenica mattina?

Forse si, ma non ce ne dovrebbe essere bisogno!

°°°

Articoli correlati:

Arpa Lombardia – Inquinamento acustico

Come far valere i diritti dei nostri timpani (che poi, sappiamo bene che sulla carta le leggi ci sono, ma non per tutti vige l’obbligo di rispettarle… )

8 commenti su “Le campane di Calvenzano suonano di notte. E l’inquinamento acustico?

  1. Ritina2
    19 agosto 2012

    Questa notte a Venezia le campane della chiesa vicino a casa mia hanno suonato alle due in punto. Campanaro matto, segnale in codice, rito effettuato di nascosto? Proverò a sentire cosa dice il prete, spero non mi dica che me lo sono sognato, per fortuna le ha sentite anche mio marito…

  2. paoblog
    5 Maggio 2012

    Don Gianni Antoniazzi a Carpenedo, Venezia, il mese scorso s’è visto comminare una multa di 1.282 euro per «utilizzo non regolamentare» delle sue campane.

    °°°

    E ora ecco don Francesco Tondello, parroco della chiesa di San Paolo Apostolo, a Padova, 4 mila anime e 250 ragazzi, condannato in primo grado dal giudice civile, Antonella Guerra, a mettere a norma il campetto in cemento del suo oratorio con un fondo d’erba sintetica e pannelli fonoassorbenti.

    Fonte: http://www.corriere.it/cronache/12_maggio_05/giudice-silenzio-oratorio-caccia_af001f10-9675-11e1-a8a2-11f8cf758d5e.shtml

  3. Poppea
    20 aprile 2012

    Ad Allumiere abbiamo l’orologio della piazza ma devo essere sincera io lo sento pochissimo anche in estate con le finestre aperte.
    Se c’è una norma emanata penso che ci si debba adeguare, firme a parte.

    Inoltre 700 su 40000 4000 mi sembrano davvero poche.

    • Marina
      20 aprile 2012

      @Poppea: 700 su 4000 🙂 hai indicato uno zero in più!

      • antonio
        10 luglio 2012

        Marina prova ad inviare la lettera al Papa forse non otterrai risposta ma sicuramentelo farai riflettere su uno dei comandamenti che dice: Ama il prossimo tuo come te stesso. E forse una via della provvidenza ti aiutera’

        Su una cosa non sono d’accordo il fatto che si estremizzi tutto. Forse e’ bello sentire, come accadeva ai nostri avi, un rintocco che ti accompagna nel trascorrere delle ore , almeno quelle diurne, poi sta fisima delle 22 e se sono le 23 che cambia? Se vai in giro tra le varie discussioni di piazza senti spesso che molti si addormentano con la TV accesa e magari con il volume non molto basso quindi non ci prendiamo in giro da soli.

        Parlarne con gli altri fa sempre bene. Potresti avvicinare alcune delle 700 persone e aprire con loro un dialogo e addivenire ad un accordo. Per sgombrare il campo sono d’accordissimo con te ad eliminare quelle “ave marie” con gli altoparlanti un brevissimo ritornello suonato con campane dal volume moderato.

      • paoblog
        10 luglio 2012

        sta fisima delle 22 e se sono le 23 che cambia?

        Il problema della campane non ce l’ho, ma ho quello degli 8 cani da caccia di mio cognato e posso garantire che se ti devi alzare alle 5 o 6 del mattino per andare a lavorare, un’ora di “buon sonno” in più, FA la differenza… 😉

      • Marina
        10 luglio 2012

        @antonio scrive:
        10 luglio 2012 alle 08:42
        sta fisima delle 22 e se sono le 23 che cambia?

        Ciao Antonio,
        dalle 22 alle 23 nn cambia proprio niente ed infatti ad oggi il rintocco è protratto alle 24 🙂
        Ti assicuro però che la domenica mattina essere svegliati alle 0630, 0700, 0715 non è piacevole.
        Il “problema” è che chi non abita vicino a un campanile e quindi sente le campane solo in lontananza, non capisce cosa significhi davvero. Vero, la casa l’ho scelta io, ma altrettanto vero è che se ci son delle regole addirittura scritte dalla CHIESA, è giusto che vengano rispettate 🙂

      • paoblog
        10 luglio 2012

        Al fine di ribadire il concetto potremmo dire che se ci sono delle regole, norme e leggi, devono essere rispettate. Punto.

        Violare consapevolmente una norma, con danno altrui, non è il modo migliore per rispettare il prossimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: