Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Leggi l’etichetta, ma leggi anche i prezzi…

Il Blog Io leggo l’etichetta ci insegna a verificare lo stabilimento di produzione dei prodotti che acquistiamo, in modo da valutare se sia il caso di pagare il 30-40% in più un prodotto identico a quello con il marchio del supermercato.

Il fatto alimentare oppure Trashfood, ci spiegano come leggere al meglio gli ingredienti, al fine di evitare, nei limiti del possibile, di mangiare additivi in quantità.

Oggi vi segnalo una cosa della quale si è accorto questa mattina mio padre (il che testimonia che il mio essere “un rompiscatole” cambia anche l’atteggiamento altrui…) al Carrefour, perchè gli è parso perlomeno strano che tre differenti cespi di insalata avessero lo stesso prezzo ovvero lo stesso peso.

Ed infatti ha sollevato il problema al supermercato dove (ovvio) gli hanno dato ragione e poi una volta rientrato in ufficio abbiamo pesato le tre confezioni, trovando delle differenze  rispetto al peso dichiarato, l’un per l’altra, di kg.0,868 che in realtà corrispondevano a kg.0,774 (-12%) – kg.0,693 (- 21%) – kg. 1,047 (+ 18%).

Allora sebbene sia vero che una delle confezioni pesava più del dichiarato, le altre due erano di peso decisamente inferiore, per cui vien da chiedersi quali siano le modalità con le quali vengono prezzate.

Il parere di Roberto la Pira (il Fatto Alimentare):  Ci sono diversi studi che hanno fatto nei supermercati francesi sugli errori  di peso e di prezzo. Le conclusioni sono sempre le stesse. Gli errori esistono, ma quasi sempre sono a sfavore del supermercato o comunque si bilanciano. Affrontare in questo modo il problema mi sembra costruttivo.

Un commento su “Leggi l’etichetta, ma leggi anche i prezzi…

  1. Fabrizio
    27 giugno 2012

    Lavoro nell’ambito Gdo e ho lavorato nel comparto freschi dove la pesatura dei prodotti e’ all’ordine del giorno.la verità e’ che la merce entra nel supermercato senza nessuna etichetta ogni addetto di reparto procede poi all’etichettatura di ogni singolo pezzo.

    Qui l’addetto x velocizzare le operazioni pesa un solo pezzo e fa pero’ uscire dalla bilancia un numero di etichette pari al numero degli altri pezzi ancora da pesare che secondo lui hanno piu o meno lo stesso peso e cosi crea delle differenze che appunto se ha occhio conpensano

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: