Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Se il semaforo è rosso, ci sarà un perchè, ma soprattutto….

….basta poco, per perdere la vita, per rovinarla a qualcun altro.

ieri Francesco mi ha scritto l’abituale sms chilometrico e per una volta non ho accompagnato la lettura con un sorriso:

Ho rischiato un incidente tremendo. Essendo troppo caldo non avevo voglia di andare in banca a piedi (2 km). Semaforo di Piazzale  Clodio, verde: lo attraverso a velocità forse sostenuta, 40 kmh.

Un tizio con un T-max passa con il rosso a tutta velocità: solo la prontezza di riflessi mi permette di inchiodare ed evitarlo. Sono rimasto pietrificato per vari secondi in mezzo al’incrocio.

Il tizio si è fermato e da lontano mi ha chiesto scusa due volte, probabilmente rendendosi conto della cazzata fatta e forse anche per sincerarsi che stessi bene visto che sono sbiancato come un cencio.

Ci vuole davvero poco a trovarsi protagonisti di una tragedia…

Ancora non riesco ad immaginare che gli sia passato per la testa: non ha visto il rosso?

C’erano due auto ferme al suo semaforo, però!

Non si è reso conto che stavo passando e ci ha provato?

In effetti dopo ho notato la solita auto posteggiata all’incrocio che poteva ridurgli la visuale.

Sta di fatto che è sfrecciato come se avesse il verde, senza minimamente rallentare…

°°°

La distrazione, l’errore, sono sempre in agguato, poco da fare; tuttavia il semaforo rosso dovrebbe essere una certezza. Vedo molti passare con il rosso consapevolmente, quindi l’ipotesi dell’attimo di distrazione spesso passa in secondo piano.

Resta il fatto che basta un attimo per distruggere una vita, ma anche quella delle varie persone che ti ruotano intorno e, contestualmente, ad un estraneo che passava di lì ed ha avuto la sfortuna di avereil semaforo verde.

Gli incidenti ci saranno sempre, ma resta il fatto che molti sono evitabili…

Accendi il cervello, prima del motore.

3 commenti su “Se il semaforo è rosso, ci sarà un perchè, ma soprattutto….

  1. Poppea
    13 settembre 2012

    Se lo ha fatto apposta è un testa di xxxxx.

    Non per difenderlo ma a me è successa una cosa simile mentre andavo ad Allumiere.

    Di solito faccio una strada dove ad un incrocio ho sempre la precedenza. Un giorno sono passata dall’altra strada e convinta di avere la precedenza sono passata, meno male che non veniva nessuno, me ne sono resa conto mentre attraversavo e ti giuro mi sono dovuta fermare 5 minuti, perché mi è preso il panico per quello che potevo far succedere.

    In questo caso forse lo scooterista era distratto anche se, non voglio giustificarlo, la cosa è inammissibile

  2. Pingback: Sono prudente, guido piano e…passo con il rosso (d’abitudine) | Paoblog

  3. Pingback: Lo spot dell’Ancma, buono, ma (secondo me) migliorabile | Paoblog

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: