Paoblog.net

Il tempo che ti piace buttare, non è buttato. (J. Lennon)

Sondaggio Blog: Andresti a vivere altrove?

I grafici sono stati aggiornati il 5 novembre 2012 

Questo sondaggio nasce da una mail inviata nei giorni scorsi agli Amici; uno sfogo, in pratica, alla quale però ho ricevuto diverse risposte che oltre a concordare con il mio sentire, aggiungevano il desiderio di trasferirsi altrove, potendo.

Ho quindi rivolto due domande (alle quali possono rispondere anche i lettori, con un commento,  purchè pertinente):

Accantonando problemi logistici tipo figli o genitori, potendo vivere la vita attuale (lavoro, casa, ecc.) ma altrove….

Ti trasferiresti all’estero, abbandonando l’Italia?

E se si, in che paese andresti?

(sono state date risposte multiple)

9 commenti su “Sondaggio Blog: Andresti a vivere altrove?

  1. gm412
    18 giugno 2014

    ciao a tutti visto che ancora qualche annetto e se non cambia nulla con le regole del pensionamento ……. sto decidendo seriamente di trasferirmi in costa rica.
    in europa non se ne parla nemmeno tanto farei la fame come in italia

    • paoblog
      19 giugno 2014

      usciamo da Italiacom (che tanto è morta) e restiamo sul Costa Rica con un estratto dall’articolo di Lettera 43:

      Nel 1949, dopo la fine della guerra civile scoppiata un anno prima in seguito della mancata convalida delle elezioni da parte del Congresso, l’allora presidente della Repubblica José Figueres Ferrer, il cui schieramento era uscito vincitore dal conflitto, approvò una costituzione che cancellava l’esercito.

      La Costa Rica è uno dei 22 Paesi al mondo senza corpi armati permanenti, probabilmente il più importante di questi. La sicurezza e l’ordine pubblico sono garantite dalla polizia. Forze militari possono essere organizzate temporaneamente per rispondere ad accordi continentali o per la difesa nazionale, ma in entrambi i casi è prevista la subordinazione al potere civile.

      Così, mentre l’Italia discute di ridurre gli investimenti per gli F35, la Costa Rica può destinare tutte le sue risorse alle politiche sociali e ambientali. Il sistema d’educazione e quello sanitario sono tra i migliori della regione e tra i più efficienti del mondo.

      L’assenza di un esercito non sembra avere effetti negativi sulla sicurezza interna. La Costa Rica è infatti il Paese col più basso numero di delitti nell’area del Centro America. Nel Paese si contano 11 omicidi ogni 100 mila abitanti, perlopiù attribuibili al crimine organizzato e al traffico di droga.

      Un dato che supera il livello di guardia stabilito tra i cinque e gli otto omicidi per 100 mila abitanti dalla Organización panamericana de la salud, ma che è comunque nettamente inferiore alla media della regione, dove si contano 33 omicidi ogni 100 mila abitanti, e dove l’Honduras la fa da padrone con 58 delitti.

      Affittare una villetta di 100 metri quadri su un terreno di 250, con tre camere da letto, un bagno, un bagno di servizio, una cucina abitabile, un salotto, e un posto auto, costa dai 370 ai 516 euro al mese. Acquistare una villa di 250 metri quadri su un terreno di 700, con tre camere da letto, tre bagni, un bagno di servizio, una sala da pranzo, un salotto, una cucina abitabile, cameretta e bagno per domestica e terrezza, costa 280 mila euro.

      La vita, in Costa Rica, è più economica del 40% circa rispetto a quella italiana. Certo, il Paese è molto meno ricco: il Prodotto interno lordo (Pil) pro capite, nel 2012, era di 9.243 euro, contro i 21.965 dell’Italia, e gli stipendi medi si aggirano intorno ai 350 euro al mese. Tutto, alla fine, si bilancia.

      Mentre in Italia si discute di quote rosa e parità di genere, la Costa Rica ha già avuto un presidente donna. Laura Chinchilla Miranda è stata eletta l’8 maggio 2010 e il suo mandato si è concluso quattro anni dopo, un mese prima dell’inizio del Mondiale di calcio.

      Alla luce di questi elementi, non sorprende dunque che tanti italiani abbiano scelto di andare a vivere in Costa Rica. Secondo le stime più recenti, sono circa 40 mila i nostri connazionali residenti nel Paese.

      Con una pensione o una rendita di poco superiore ai 1.000 euro al mese, si può tenere un tenore di vita da benestante. Godendosi paesaggi incantevoli, grandi foreste, un mare bellissimo, temperature media dai 14 ai 27 gradi. Per dirla come i costaricensi: pura vida.

  2. Pingback: Gli svizzeri sono civili…a casa loro | Paoblog

  3. miro
    2 novembre 2012

    -Risposta alla prima domanda, si
    -Dove? Ovunque, purché ben pagato

  4. IlPrincipeBrutto
    31 ottobre 2012

    Non so se conta, ma vivo all’estero dal 1995. Prima in UK, e dall’anno scorso in Francia.
    Non ho ancora molta voglia di tornare in Italia, vedo troppa corruzione e poco lavoro.
    Andrei invece di corsa in Svizzera, ma ammetto che non ci vuole molto.
    .
    sicuri si diventa, Ride Safe.

  5. Lollo
    31 ottobre 2012

    Quindi mi pare di capire che il 14% sceglierebbe la Spagna… Mentre la “Francia” nessuno, solo Parigi.

    Vorrei entrare nel novero dei “non so”, per la prima domanda, perchè nonostante tutto sono affezionato a questo paese, alla sua cultura, alle sue bellezze, alla sua gente. Perchè ci sono anche le belle persone, civili e oneste, anche se solitamente fanno meno rumore.

    Per la seconda, nel caso dovessi scegliere di andare, UK. Non necessariamente Londra.

    • paoblog
      31 ottobre 2012

      Grazie, la prossima settimana saranno aggiornati i grafici..

  6. ida
    31 ottobre 2012

    Si andrei, anzi, credo che prenderò in seria considerazione l’idea di andare a vivere all’estero. Non ho ancora un paese preciso perchè sto prendendo informazioni. Ma credo sarà un paese tipo le Antille francesi.

  7. Annalisa
    31 ottobre 2012

    Concordo e scelgo la svizzera.
    Annalisa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 31 ottobre 2012 da in Gli Amici, Pensieri, parole, idee ed opinioni, Persone & Società con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: